vai al contenuto vai al footer

Chiesa di San Martino a Toirano

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Toirano
La chiesa La chiesa
Il campanile Il campanile

La chiesa dedicata a San Martino, viene costruita nel 1609 sui resti di una precedente pieve medievale in stile romanico, di cui sono ancora visibili un porticato laterale con colonne in pietra di Finale. La robusta torre del XIV secolo, con coronamento merlato e due piani di finestre ogivali, diventata la torre campanaria, domina la piazza della chiesa.

La facciata è caratterizzata da tre porte di accesso sormontate da finestre reniformi: tra quella centrale e il portale principale si trova l'affresco raffigurante San Martino che dona il suo mantello al povero.

L'edificio presenta una pianta a tre navate suddivise da colonne in pietra di Finale, sormontate da capitelli compositi che sorreggono arcate a tutto sesto con archivolto, mentre le navate laterali, movimentate da brevi cappelle con pregevoli altari marmorei, sono coperte con volte a crociera. Le due piccole cappelle, che concludono le navate secondarie, affiancano il presbiterio munito di un'abside semicircolare. All'interno della chiesa si trova la tela della Pentecoste attribuita a Giovanni Carlone.

Chiesa di San Martino a Toirano
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Toirano

La chiesa dedicata a San Martino, viene costruita nel 1609 sui resti di una precedente pieve medievale in stile romanico, di cui sono ancora visibili un porticato laterale con colonne in pietra di Finale. La robusta torre del XIV secolo, con coronamento merlato e due piani di finestre ogivali, diventata la torre campanaria, domina la piazza della chiesa.

La facciata è caratterizzata da tre porte di accesso sormontate da finestre reniformi: tra quella centrale e il portale principale si trova l'affresco raffigurante San Martino che dona il suo mantello al povero.

L'edificio presenta una pianta a tre navate suddivise da colonne in pietra di Finale, sormontate da capitelli compositi che sorreggono arcate a tutto sesto con archivolto, mentre le navate laterali, movimentate da brevi cappelle con pregevoli altari marmorei, sono coperte con volte a crociera. Le due piccole cappelle, che concludono le navate secondarie, affiancano il presbiterio munito di un'abside semicircolare. All'interno della chiesa si trova la tela della Pentecoste attribuita a Giovanni Carlone.