vai al contenuto vai al footer

Palazzo Vescovile e Palazzo del Monte di Pietà

Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
- Savona
Il palazzo Il palazzo
Porta d'accesso Porta d'accesso

Nella piazzetta del Vescovado sorgono la Curia e il Palazzo Vescovili. Quest'ultimo sorge sul precedente insediamento francescano del XIII secolo, è stato rifatto nel 1788 per volere del vescovo Gentile. La cappella interna è decorata con affresco quattrocentesco proveniente dalla cappella rurale di Sant'Antonino.

All'interno dell'edificio sono conservate opere di Bartolomeo Guidobono, Mattia Preti, Bernardo Castello, e di altri artisti del Sei-Settecento, nonché ceramiche di Arturo Martini.
Il vicino Palazzo del Monte di Pietà è l'attuale sede dell'Esattoria della Cassa di Risparmio di Savona. È interessante sottolineare che il Monte di Pietà savonese è stato tra i primi ad essere fondati in Europa (1479), per volere di Papa Sisto IV della Rovere.

L'edificio, di origine medievale, ha un prospetto ottocentesco. È decorato con pregevoli affreschi del XV-XVI secolo: una Pietà fra l'Angelo Annunciante e la Madonna annunciata di pittore lombardo del Quattrocento e la Madonna della Misericordia di Lorenzo Fasolo, datato alla prima metà del Cinquecento. All'interno vengono inoltre custoditi stemmi e una lapide che ricordano la fondazione del Monte di Pietà.

Palazzo Vescovile e Palazzo del Monte di Pietà
Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
Savona

Nella piazzetta del Vescovado sorgono la Curia e il Palazzo Vescovili. Quest'ultimo sorge sul precedente insediamento francescano del XIII secolo, è stato rifatto nel 1788 per volere del vescovo Gentile. La cappella interna è decorata con affresco quattrocentesco proveniente dalla cappella rurale di Sant'Antonino.

All'interno dell'edificio sono conservate opere di Bartolomeo Guidobono, Mattia Preti, Bernardo Castello, e di altri artisti del Sei-Settecento, nonché ceramiche di Arturo Martini.
Il vicino Palazzo del Monte di Pietà è l'attuale sede dell'Esattoria della Cassa di Risparmio di Savona. È interessante sottolineare che il Monte di Pietà savonese è stato tra i primi ad essere fondati in Europa (1479), per volere di Papa Sisto IV della Rovere.

L'edificio, di origine medievale, ha un prospetto ottocentesco. È decorato con pregevoli affreschi del XV-XVI secolo: una Pietà fra l'Angelo Annunciante e la Madonna annunciata di pittore lombardo del Quattrocento e la Madonna della Misericordia di Lorenzo Fasolo, datato alla prima metà del Cinquecento. All'interno vengono inoltre custoditi stemmi e una lapide che ricordano la fondazione del Monte di Pietà.