vai al contenuto vai al footer

Santuario di Nostra Signora della Guardia di Velva

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Castiglione Chiavarese
Il santuario di Nostra Signora della Guardia di Velva Il santuario di Nostra Signora della Guardia di Velva

Sulla collina di Velva si trova il Santuario della Madonna della Guardia, filiazione diretta di quello genovese: la sua costruzione è stata promossa dal Rettore della parrocchia gentilizia di San Torpete a Genova, Monsignor Vincenzo Persoglio, nel 1895.

Il progetto è stato affidato all'architetto Maurizio Dufour e realizzato nel 1895. La chiesa ospita il primo gruppo ligneo della Madonna della Guardia, prototipo di quello della chiesa sul monte Figogna, scolpito nel 1892 da Antonio Canepa. Dello stesso autore è anche un Crocefisso ligneo conservato all'interno della chiesa.

Le tre porte in bronzo del Santuario sono state realizzate (2002) dallo scultore ligure Pietro Ravecca e inaugurate e benedette dal vescovo di Chiavari: la centrale rappresenta: Sant'Anna insegna alla Madonna le preghiere, l'Annunciazione, la Nativita e l'Assunzione. Nelle porte laterali sono rappresentati quattro Papi: Giovanni Paolo II, Giovanni Paolo I, Giovanni XXIII e Paolo VI.

Santuario di Nostra Signora della Guardia di Velva
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Castiglione Chiavarese

Sulla collina di Velva si trova il Santuario della Madonna della Guardia, filiazione diretta di quello genovese: la sua costruzione è stata promossa dal Rettore della parrocchia gentilizia di San Torpete a Genova, Monsignor Vincenzo Persoglio, nel 1895.

Il progetto è stato affidato all'architetto Maurizio Dufour e realizzato nel 1895. La chiesa ospita il primo gruppo ligneo della Madonna della Guardia, prototipo di quello della chiesa sul monte Figogna, scolpito nel 1892 da Antonio Canepa. Dello stesso autore è anche un Crocefisso ligneo conservato all'interno della chiesa.

Le tre porte in bronzo del Santuario sono state realizzate (2002) dallo scultore ligure Pietro Ravecca e inaugurate e benedette dal vescovo di Chiavari: la centrale rappresenta: Sant'Anna insegna alla Madonna le preghiere, l'Annunciazione, la Nativita e l'Assunzione. Nelle porte laterali sono rappresentati quattro Papi: Giovanni Paolo II, Giovanni Paolo I, Giovanni XXIII e Paolo VI.