vai al contenuto vai al footer

Castello di Monleone

Tipologia: Architetture/Castelli e fortificazioni
- Moneglia
Il castello Il castello
Il castello Il castello
Le mura Le mura
Le mura Le mura

Un decreto della Repubblica di Genova del 1173 menziona la fortezza di Monleone per la difesa dalle incursioni nemiche: è proprio a questa data che la tradizione storica fa risalire la sua costruzione su un poggio a controllo della parte occidentale del paese. Si ipotizza inoltre che la realizzazione dell'opera sia stata molto rapida, poiché nel 1174 la struttura viene già posta a dura prova dalle truppe dei Malaspina, dei Da Passano e dei Conti di Lavagna, tutti alleati dei pisani.

Il castello ha subito nel tempo numerosi assalti, in particolare è stato danneggiato in maniera definitiva in seguito agli scontri fra i Malaspina e la Repubblica di Genova nel 1397 e nel 1477. Il cartografo Matteo Vinzoni, nella seconda metà del Settecento, rappresenta l'edificio allo stato di rudere. Infatti rimangono oggi soltanto pochi resti murari, tra cui le mura di cinta, entro le quali all'inizio del Novecento è stato costruito un castello in stile Coppedé.

Castello di Monleone
Tipologia: Architetture/Castelli e fortificazioni
Moneglia

Un decreto della Repubblica di Genova del 1173 menziona la fortezza di Monleone per la difesa dalle incursioni nemiche: è proprio a questa data che la tradizione storica fa risalire la sua costruzione su un poggio a controllo della parte occidentale del paese. Si ipotizza inoltre che la realizzazione dell'opera sia stata molto rapida, poiché nel 1174 la struttura viene già posta a dura prova dalle truppe dei Malaspina, dei Da Passano e dei Conti di Lavagna, tutti alleati dei pisani.

Il castello ha subito nel tempo numerosi assalti, in particolare è stato danneggiato in maniera definitiva in seguito agli scontri fra i Malaspina e la Repubblica di Genova nel 1397 e nel 1477. Il cartografo Matteo Vinzoni, nella seconda metà del Settecento, rappresenta l'edificio allo stato di rudere. Infatti rimangono oggi soltanto pochi resti murari, tra cui le mura di cinta, entro le quali all'inizio del Novecento è stato costruito un castello in stile Coppedé.