vai al contenuto vai al footer

Santuario di Nostra Signora del Soccorso a Riva Trigoso

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Sestri Levante
I Gesuiti introducono il culto della Madonna del Soccorso nella piana di Setri Levante nel 1715. L'immagine venerata, che si trova in una cornice di marmo sopra l'altare maggiore, deriva dal prototipo di Giovanni Battista Salvi detto il Sassoferrato (1609-1685) del Museo del Castello Sforzesco a Milano. La chiesa viene successivamente ornata e migliorata (1739-1750). Nel corso del XVIII secolo (1838-1855) l'edificio viene ricostruito e dedicato a San Bartolomeo e alla Vergine del Soccorso.Gli affreschi del presbiterio e della cupola del pittore Antonio Orazio Quinzio (1918) rappresentanol'Assunzione e l'Incoronazione di Nostra Signora del Soccorso.
Santuario di Nostra Signora del Soccorso a Riva Trigoso
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Sestri Levante
I Gesuiti introducono il culto della Madonna del Soccorso nella piana di Setri Levante nel 1715. L'immagine venerata, che si trova in una cornice di marmo sopra l'altare maggiore, deriva dal prototipo di Giovanni Battista Salvi detto il Sassoferrato (1609-1685) del Museo del Castello Sforzesco a Milano. La chiesa viene successivamente ornata e migliorata (1739-1750). Nel corso del XVIII secolo (1838-1855) l'edificio viene ricostruito e dedicato a San Bartolomeo e alla Vergine del Soccorso.Gli affreschi del presbiterio e della cupola del pittore Antonio Orazio Quinzio (1918) rappresentanol'Assunzione e l'Incoronazione di Nostra Signora del Soccorso.