vai al contenuto vai al footer

Santuario di Santa Lucia

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Toirano
La grotta La grotta
La zona del santuario La zona del santuario
La zona del santuario La zona del santuario

Il percorso turistico dentro le grotte di Toirano si snoda per circa 1300 metri dalla grotta della Basura ("strega" nel dialetto ligure), dove sono stati rinvenuti i reperti più importanti, alla "grotta inferiore di Santa Lucia": un traforo di 120 metri collega la grotta di Basura alla "grotta di Santa Lucia inferiore", ricca di sale e formazioni stalagmitiche e stalattitiche molto suggestive. Dopo un percorso di 300 metri, passando per antri, cunicoli, sale sotterranee di bellezza incomparabile e di grande interesse naturalistico, oltre che storico, si sbocca sul versante opposto proprio sotto la "grotta di Santa Lucia superiore". Almeno dal tardomedioevo, la parte terminale di questa grotta è stata trasformata in santuario rupestre, in parte scavato nella roccia: da una fessura sgorga un'acqua che si ritiene miracolosa.

Dal santuario di Santa Lucia, aperto a strapiombo sulla vallata sottostante, si gode una stupenda vista panoramica sulla bassa valle Varatella e sulla piana di Toirano. La fondazione del santuario risale ai secoli XV-XVI ed è collegata al culto di Santa Lucia, venerata per i suoi poteri taumaturgici, universalmente riconosciuti, sulle malattie degli occhi. Ogni anno il Natale dello Speleologo si svolge nella Grotta Santuario di Santa Lucia Superiore di Toirano con fiaccolata, SS Messa seguita dalla visita alla grotta.

Santuario di Santa Lucia
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Toirano

Il percorso turistico dentro le grotte di Toirano si snoda per circa 1300 metri dalla grotta della Basura ("strega" nel dialetto ligure), dove sono stati rinvenuti i reperti più importanti, alla "grotta inferiore di Santa Lucia": un traforo di 120 metri collega la grotta di Basura alla "grotta di Santa Lucia inferiore", ricca di sale e formazioni stalagmitiche e stalattitiche molto suggestive. Dopo un percorso di 300 metri, passando per antri, cunicoli, sale sotterranee di bellezza incomparabile e di grande interesse naturalistico, oltre che storico, si sbocca sul versante opposto proprio sotto la "grotta di Santa Lucia superiore". Almeno dal tardomedioevo, la parte terminale di questa grotta è stata trasformata in santuario rupestre, in parte scavato nella roccia: da una fessura sgorga un'acqua che si ritiene miracolosa.

Dal santuario di Santa Lucia, aperto a strapiombo sulla vallata sottostante, si gode una stupenda vista panoramica sulla bassa valle Varatella e sulla piana di Toirano. La fondazione del santuario risale ai secoli XV-XVI ed è collegata al culto di Santa Lucia, venerata per i suoi poteri taumaturgici, universalmente riconosciuti, sulle malattie degli occhi. Ogni anno il Natale dello Speleologo si svolge nella Grotta Santuario di Santa Lucia Superiore di Toirano con fiaccolata, SS Messa seguita dalla visita alla grotta.