vai al contenuto vai al footer

Palazzo della Rovere

Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
- Savona
Palazzo Rovere Palazzo Rovere

Il palazzo rinascimentale viene fatto costruire dal Cardinale Giuliano Della Rovere, futuro Papa Giulio II, a partire dal 1495, su progetto di Giuliano da Sangallo sotto la sovraintendenza del suo procuratore Urbano Vegerio. L'edificio presenta una facciata a colonne con ordini sovrapposti e un impianto a corte.

Nel 1496, per ampliare il palazzo, vengono acquistate alcune abitazioni circostanti, ma il progetto di ristrutturazione del fiorentino Giuliano Da Sangallo e del suo collaboratore Matteo De Bixono non viene completato. Nel 1673 il palazzo passa alle Clarisse che lo adattano a convento di qui il nome di Palazzo Santa Chiara. Nel 1807-1811, l'amministrazione napoleonica adibisce il palazzo a sede del tribunale civile e penale e a prefettura dipartimentale del Montenotte.

Palazzo della Rovere
Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
Savona

Il palazzo rinascimentale viene fatto costruire dal Cardinale Giuliano Della Rovere, futuro Papa Giulio II, a partire dal 1495, su progetto di Giuliano da Sangallo sotto la sovraintendenza del suo procuratore Urbano Vegerio. L'edificio presenta una facciata a colonne con ordini sovrapposti e un impianto a corte.

Nel 1496, per ampliare il palazzo, vengono acquistate alcune abitazioni circostanti, ma il progetto di ristrutturazione del fiorentino Giuliano Da Sangallo e del suo collaboratore Matteo De Bixono non viene completato. Nel 1673 il palazzo passa alle Clarisse che lo adattano a convento di qui il nome di Palazzo Santa Chiara. Nel 1807-1811, l'amministrazione napoleonica adibisce il palazzo a sede del tribunale civile e penale e a prefettura dipartimentale del Montenotte.