vai al contenuto vai al footer

Abbazia Ferranietta

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Altare
L'Abbazia L'Abbazia
L'Abbazia L'Abbazia
L'interno L'interno
L'interno L'interno

Tornati a Carcare e ripresa la strada per Altare-Savona, si incontra a sinistra il bivio per Ferrania. In localita Ferranietta si incontra il complesso dell'antica abbazia dei Santi Pietro e Paolo fondata nel 1097 dal marchese Bonifacio del Vasto e ora trasformato in case coloniche. L'abbazia, detta oggi "Ferranietta", era collegata nel Medioevo con strade che la univano a Savona e ad Albisola.

La viabilità antica, oggi non più visibile, è stata alterata dalla costruzione delle vicine industrie chimiche. Lo stesso complesso religioso risulta profondamente rimaneggiato: la chiesa, rifatta nel XVII secolo, conserva all'interno alcune tele dello stesso periodo. La struttura dell'abbazia di Ferrania si riconosce in borgo San Pietro, il centro storico attorno all'omonima chiesa, che ne ha conservato l'impianto originale, trasformando in abitazioni quelli che erano gli immobili dell'antico convento.

Un documento assai antico è la lapide del secolo XII in memoria di Agnese di Poitiers, seconda moglie del marchese Bonifacio qui sepolta. Nel 1401 papa Bonifacio IX decretava la soppressione dell'abbazia affindando la chiesa in commenda alla famiglia Scarampi; nel 1746 è stata trasformata in Commenda di San Maurizio e San Lazzaro.

Abbazia Ferranietta
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Altare

Tornati a Carcare e ripresa la strada per Altare-Savona, si incontra a sinistra il bivio per Ferrania. In localita Ferranietta si incontra il complesso dell'antica abbazia dei Santi Pietro e Paolo fondata nel 1097 dal marchese Bonifacio del Vasto e ora trasformato in case coloniche. L'abbazia, detta oggi "Ferranietta", era collegata nel Medioevo con strade che la univano a Savona e ad Albisola.

La viabilità antica, oggi non più visibile, è stata alterata dalla costruzione delle vicine industrie chimiche. Lo stesso complesso religioso risulta profondamente rimaneggiato: la chiesa, rifatta nel XVII secolo, conserva all'interno alcune tele dello stesso periodo. La struttura dell'abbazia di Ferrania si riconosce in borgo San Pietro, il centro storico attorno all'omonima chiesa, che ne ha conservato l'impianto originale, trasformando in abitazioni quelli che erano gli immobili dell'antico convento.

Un documento assai antico è la lapide del secolo XII in memoria di Agnese di Poitiers, seconda moglie del marchese Bonifacio qui sepolta. Nel 1401 papa Bonifacio IX decretava la soppressione dell'abbazia affindando la chiesa in commenda alla famiglia Scarampi; nel 1746 è stata trasformata in Commenda di San Maurizio e San Lazzaro.