vai al contenuto vai al footer

Santuario di Nostra Signora delle Grazie

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Cairo Montenotte
Il santuario Il santuario
L'interno L'interno

L'antichissima devozione popolare al santuario è legata ad un'immagine dipinta su un pilone votivo ed è ampiamente testimoniata da scrittori e storici locali, mentre il decreto di nomina a santuario è solo dell'8 dicembre 1953. La struttura della chiesa è di epoca moderna ma nel medioevo vi sorgeva una delle più antiche pievi della zona: alcuni resti dell'antico edificio sono visibili in alcune lesene e nelle proporzioni del campanile.

L'edificio è preceduto da un grande atrio decorato nel timpano con mosaici e chiuso da vetrate. All'interno, sotto un baldacchino settecentesco, si trova l'immagine venerata dai pellegrini che rappresenta la Madonna col Bambino che bacia un uccellino.
Recentemente alcuni scavi archeologici hanno rivelato l'esistenza, sul lato sinistro del santuario, di un'importante villa-fattoria di epoca imperiale romana. Nel corso degli scavi sono stati rinvenuti numerosi reperti e manufatti di epoca romana che testimoniano una lunga frequentazione del sito.

Santuario di Nostra Signora delle Grazie
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Cairo Montenotte

L'antichissima devozione popolare al santuario è legata ad un'immagine dipinta su un pilone votivo ed è ampiamente testimoniata da scrittori e storici locali, mentre il decreto di nomina a santuario è solo dell'8 dicembre 1953. La struttura della chiesa è di epoca moderna ma nel medioevo vi sorgeva una delle più antiche pievi della zona: alcuni resti dell'antico edificio sono visibili in alcune lesene e nelle proporzioni del campanile.

L'edificio è preceduto da un grande atrio decorato nel timpano con mosaici e chiuso da vetrate. All'interno, sotto un baldacchino settecentesco, si trova l'immagine venerata dai pellegrini che rappresenta la Madonna col Bambino che bacia un uccellino.
Recentemente alcuni scavi archeologici hanno rivelato l'esistenza, sul lato sinistro del santuario, di un'importante villa-fattoria di epoca imperiale romana. Nel corso degli scavi sono stati rinvenuti numerosi reperti e manufatti di epoca romana che testimoniano una lunga frequentazione del sito.