vai al contenuto vai al footer

Villa Grimaldi - La Fortezza

Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
- Genova

Villa Grimaldi, detta la Fortezza, è sita a Sampierdarena, al numero 14 di via Palazzo della Fortezza. Il suo nome deriva dall'aspetto che richiama quello delle fortezze a quattro bastioni d'angolo, imposte a partire dalla metà del sec. XVI dalla Repubblica alle Comunità liguri per la difesa dalle scorrerie dei corsari barbareschi. L'edificio, iniziato a costruire nel 1559 da Bernardo Spazio per B. Grimaldi, nel 1607 vede tra i suoi ospiti il Duca di Mantova Vincenzo Gonzaga al seguito del quale giunge a Genova, per la prima volta, Pietro Paolo Rubens. La villa, pur attraverso alterne vicende, rimane di proprietà della famiglia Grimaldi fino al 1757. Nel XIX secolo, diventa proprietà di Agostino Scassi e viene trasformata in fabbrica di conserve.

Attualmente l'edificio appartiene al comune di Genova ed è sede di una scuola media. Insieme alle ville la Bellezza (Villa Imperiale Scassi) e la Semplicità (Villa Lercari Sauli) fa parte delle ville con impostazione architettonica ispirata ai modi tipici dell'architetto Galeazzo Alessi che si affacciavano sull'attuale via Nicolò D'Aste. Il nomignolo "la Fortezza" è legato alle proporzioni monumentali dell'edificio, caratterizzato da un forte slancio verticale realizzato dagli avancorpi laterali e dalle logge. La decorazione dell'interno, opera di Luca Cambiaso, raffigurava divinità marine. Dell'ampio giardino che si estendeva fino al mare è sopravvissuto solo il piazzale sopraelevato che conduce all'ingresso.

Villa Grimaldi - La Fortezza
Tipologia: Architetture/Ville e palazzi
Genova

Villa Grimaldi, detta la Fortezza, è sita a Sampierdarena, al numero 14 di via Palazzo della Fortezza. Il suo nome deriva dall'aspetto che richiama quello delle fortezze a quattro bastioni d'angolo, imposte a partire dalla metà del sec. XVI dalla Repubblica alle Comunità liguri per la difesa dalle scorrerie dei corsari barbareschi. L'edificio, iniziato a costruire nel 1559 da Bernardo Spazio per B. Grimaldi, nel 1607 vede tra i suoi ospiti il Duca di Mantova Vincenzo Gonzaga al seguito del quale giunge a Genova, per la prima volta, Pietro Paolo Rubens. La villa, pur attraverso alterne vicende, rimane di proprietà della famiglia Grimaldi fino al 1757. Nel XIX secolo, diventa proprietà di Agostino Scassi e viene trasformata in fabbrica di conserve.

Attualmente l'edificio appartiene al comune di Genova ed è sede di una scuola media. Insieme alle ville la Bellezza (Villa Imperiale Scassi) e la Semplicità (Villa Lercari Sauli) fa parte delle ville con impostazione architettonica ispirata ai modi tipici dell'architetto Galeazzo Alessi che si affacciavano sull'attuale via Nicolò D'Aste. Il nomignolo "la Fortezza" è legato alle proporzioni monumentali dell'edificio, caratterizzato da un forte slancio verticale realizzato dagli avancorpi laterali e dalle logge. La decorazione dell'interno, opera di Luca Cambiaso, raffigurava divinità marine. Dell'ampio giardino che si estendeva fino al mare è sopravvissuto solo il piazzale sopraelevato che conduce all'ingresso.