vai al contenuto vai al footer

La chiesa parrocchiale dei SS. Vincenzo e Anastasio

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Ameglia

Edificata nel XV secolo sui resti della pieve, citata già dal XII secolo, è stata ricostruita nel 1932, a tre navate con un vasto presbiterio.
Al suo interno conserva un trittico marmoreo di Domenico Gar (1527): nella nicchia centrale è raffigurato S. Vincenzo Martire fiancheggiato da S. Rocco e S. Sebastiano, mentre nella lunetta sovrastante egrave; rappresentata l'Annunciazione

Altre opere degne di essere menzionate sono un'acquasantiera e il portale marmoreo con lunetta in bassorilievo, raffigurante anche questa un'Annunciazione, entrambe di Francesco e Bernardino del Mastro, del XVI secolo.
Fra le tele conservate vi é una Madonna col Bambino, S. Lorenzo, S. Giovannino e S. Apollonia (1677) firmata dalla pittrice Francesca Martelli Prandini.

La chiesa parrocchiale dei SS. Vincenzo e Anastasio
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Ameglia

Edificata nel XV secolo sui resti della pieve, citata già dal XII secolo, è stata ricostruita nel 1932, a tre navate con un vasto presbiterio.
Al suo interno conserva un trittico marmoreo di Domenico Gar (1527): nella nicchia centrale è raffigurato S. Vincenzo Martire fiancheggiato da S. Rocco e S. Sebastiano, mentre nella lunetta sovrastante egrave; rappresentata l'Annunciazione

Altre opere degne di essere menzionate sono un'acquasantiera e il portale marmoreo con lunetta in bassorilievo, raffigurante anche questa un'Annunciazione, entrambe di Francesco e Bernardino del Mastro, del XVI secolo.
Fra le tele conservate vi é una Madonna col Bambino, S. Lorenzo, S. Giovannino e S. Apollonia (1677) firmata dalla pittrice Francesca Martelli Prandini.