vai al contenuto vai al footer

Chiesa di San Pietro a Corniglia

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Vernazza
La facciata La facciata
La facciata La facciata
Il campanile Il campanile
Un particolare Un particolare
Un particolare Un particolare

Uno dei più interessanti esempi di architettura gotica del Levante è la chiesa di San Pietro a Corniglia, frazione di Vernazza: collocata in posizione leggermente arretrata rispetto al nucleo principale del paese, ha un sagrato con resti di acciottolato policromo. La lapide collocata in facciata testimonia la data di costruzione avvenuta nel 1334 in sostituzione di una piccola cappella preesistente del XI secolo; il completamento della facciata risale al 1351 quando i maestri Matteo e Pietro di Campiglio realizzano il rosone in marmo e le statue della lunetta del portale.

La struttura originaria dell'edificio subisce nel corso dei secoli numerosi rifacimenti soprattutto in epoca barocca, come testimoniano la sopraelevazione del pavimento, la volta a botte della navata, la realizzazione delle cappelle laterali affacciate sulla navata e la ricca decorazione a stucco e ad affresco. La chiesa presenta una pianta a basilica a tre navate scandite da colonne con transetto all'interno del perimetro murario e delimitato da due robusti pilastri che sostengono l'imponente torre nolare; la navata centrale è coperta da una volta a botte lunettata, mentre le navate laterali hanno in testa due piccole cappelle con volte a crociera, presenti anche nel transetto e nel presbiterio.

La facciata in pietra squadrata locale ha mantenuto le forme trecentesche e si sviluppa con corpo leggermente avanzato e ali laterali slanciate: il rosone centrale in marmo bianco con motivi a traforo, opera di Matteo e Pietro da Campilio (1351), risalta sopra il portale strombato arricchito da colonnine in marmo. Degli stessi artisti sono anche le tre figure marmoree nella lunetta del portale ogivale. All'interno un fonte battesimale del XII secolo e pregevoli tele e opere settecentesche.

Chiesa di San Pietro a Corniglia
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Vernazza

Uno dei più interessanti esempi di architettura gotica del Levante è la chiesa di San Pietro a Corniglia, frazione di Vernazza: collocata in posizione leggermente arretrata rispetto al nucleo principale del paese, ha un sagrato con resti di acciottolato policromo. La lapide collocata in facciata testimonia la data di costruzione avvenuta nel 1334 in sostituzione di una piccola cappella preesistente del XI secolo; il completamento della facciata risale al 1351 quando i maestri Matteo e Pietro di Campiglio realizzano il rosone in marmo e le statue della lunetta del portale.

La struttura originaria dell'edificio subisce nel corso dei secoli numerosi rifacimenti soprattutto in epoca barocca, come testimoniano la sopraelevazione del pavimento, la volta a botte della navata, la realizzazione delle cappelle laterali affacciate sulla navata e la ricca decorazione a stucco e ad affresco. La chiesa presenta una pianta a basilica a tre navate scandite da colonne con transetto all'interno del perimetro murario e delimitato da due robusti pilastri che sostengono l'imponente torre nolare; la navata centrale è coperta da una volta a botte lunettata, mentre le navate laterali hanno in testa due piccole cappelle con volte a crociera, presenti anche nel transetto e nel presbiterio.

La facciata in pietra squadrata locale ha mantenuto le forme trecentesche e si sviluppa con corpo leggermente avanzato e ali laterali slanciate: il rosone centrale in marmo bianco con motivi a traforo, opera di Matteo e Pietro da Campilio (1351), risalta sopra il portale strombato arricchito da colonnine in marmo. Degli stessi artisti sono anche le tre figure marmoree nella lunetta del portale ogivale. All'interno un fonte battesimale del XII secolo e pregevoli tele e opere settecentesche.