vai al contenuto vai al footer

Chiesa di Santa Maria Assunta di Piazza

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Deiva Marina
La chiesa La chiesa

Nelle vicinanze di Piazza, in localita Piani della Madonna, si trova il santuario dedicato a N.S. dell'Assunta, secondo i documenti fatto edificare da Ita e Oberto Da Passano, feudatari del paese, nel 1002. L'edificazione è attestata dalla lapide conservata all'interno della chiesa, che induce a ipotizzare di un edificio di culto più antico.

Vi si conserva inoltre un singolare documento epigrafico: scritto da Gesù Cristo e mandato dal cielo alla popolazione, è un monito all'osservanza religiosa del riposo domenicale. Non mancano invettive e minacce ai popoli pagani di terribili malattie, fame, cecità e morte subdola se non rispetteranno i dettami. Gli studiosi fanno risalire questa curiosa lapide alla fine del VII secolo o all'inizio dell'VIII.

L'edificio di culto è frutto di modifiche e ricostruzioni: nel 1842 viene prolungato lo spazio riservato al coro e al catino.
Nelle vicinanze, in localita detta Miniera sono visibili i resti di una antica miniera per l'estrazione del rame, ormai in disuso, della quale si hanno notizie a partire dal 1610.

Chiesa di Santa Maria Assunta di Piazza
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Deiva Marina

Nelle vicinanze di Piazza, in localita Piani della Madonna, si trova il santuario dedicato a N.S. dell'Assunta, secondo i documenti fatto edificare da Ita e Oberto Da Passano, feudatari del paese, nel 1002. L'edificazione è attestata dalla lapide conservata all'interno della chiesa, che induce a ipotizzare di un edificio di culto più antico.

Vi si conserva inoltre un singolare documento epigrafico: scritto da Gesù Cristo e mandato dal cielo alla popolazione, è un monito all'osservanza religiosa del riposo domenicale. Non mancano invettive e minacce ai popoli pagani di terribili malattie, fame, cecità e morte subdola se non rispetteranno i dettami. Gli studiosi fanno risalire questa curiosa lapide alla fine del VII secolo o all'inizio dell'VIII.

L'edificio di culto è frutto di modifiche e ricostruzioni: nel 1842 viene prolungato lo spazio riservato al coro e al catino.
Nelle vicinanze, in localita detta Miniera sono visibili i resti di una antica miniera per l'estrazione del rame, ormai in disuso, della quale si hanno notizie a partire dal 1610.