vai al contenuto vai al footer

Forte Belvedere

Tipologia: Architetture/Castelli e fortificazioni
- Genova

Nel 1747 sull'altura di Belvedere, di grande importanza strategica, viene sistemata una linea trincerata. Sull'area oggi occupata dal Forte Belvedere vengono installate due ridotte. Nonostante la presenza della Tenaglia, la collina di Belvedere si prestava alla sistemazione di una batteria nemica per colpire le Mura. Tra il 1815 e il 1825 i Piemontesi edificano la nuova fortificazione a difesa della cinta muraria. La casa appartenente al vecchio proprietario del terreno e presente nella seconda metà del XVIII secolo, viene trasformata nella Torre (o Casa-Forte) sovrastante la nuova fortificazione di forma trapezoidale. Alla fine dell'ottocento, il Belvedere viene trasformato da ormai inutile avamposto delle Mura a Batteria in difesa dello specchio d'acqua antistante il porto. Per adattare il complesso alla nuova funzione, tra il 1883 e il 1890, si deve abbattere completamente la Casa-Forte, che ostacolava l'angolo di tiro della nuova postazione d'artiglieria. Intorno al 1938 sulla Lunetta vengono collocati quattro cannoni della Contraerea, depositi munizioni e vari servizi. Nel 1943 la fortificazione è in mano tedesca. Negli anni Settanta, sul posto del forte viene costruito il campo sportivo Morgavi. Le strutture esterne della Batteria sono ormai in pessime condizioni, mentre le riservette sono ancora in buone condizioni.

Forte Belvedere
Tipologia: Architetture/Castelli e fortificazioni
Genova

Nel 1747 sull'altura di Belvedere, di grande importanza strategica, viene sistemata una linea trincerata. Sull'area oggi occupata dal Forte Belvedere vengono installate due ridotte. Nonostante la presenza della Tenaglia, la collina di Belvedere si prestava alla sistemazione di una batteria nemica per colpire le Mura. Tra il 1815 e il 1825 i Piemontesi edificano la nuova fortificazione a difesa della cinta muraria. La casa appartenente al vecchio proprietario del terreno e presente nella seconda metà del XVIII secolo, viene trasformata nella Torre (o Casa-Forte) sovrastante la nuova fortificazione di forma trapezoidale. Alla fine dell'ottocento, il Belvedere viene trasformato da ormai inutile avamposto delle Mura a Batteria in difesa dello specchio d'acqua antistante il porto. Per adattare il complesso alla nuova funzione, tra il 1883 e il 1890, si deve abbattere completamente la Casa-Forte, che ostacolava l'angolo di tiro della nuova postazione d'artiglieria. Intorno al 1938 sulla Lunetta vengono collocati quattro cannoni della Contraerea, depositi munizioni e vari servizi. Nel 1943 la fortificazione è in mano tedesca. Negli anni Settanta, sul posto del forte viene costruito il campo sportivo Morgavi. Le strutture esterne della Batteria sono ormai in pessime condizioni, mentre le riservette sono ancora in buone condizioni.