vai al contenuto vai al footer

Campo Marzio a Badalucco

Tipologia: Architetture/Castelli e fortificazioni
- Badalucco
Campo Marzio Campo Marzio
Campo Marzio Campo Marzio
L'insieme delle fortificazioni di Campo Marzio sorgono su di un promontorio che sbarra la valle e la strada tra Taggia e Badalucco. Gia fortificato in epoca preromana dai Liguri, la tradizione vuole che lo stesso Campo Marzio, occupato dalle truppe romane del proconsole Lucio Emilio Paolo nel 181 a.C., potesse dare la vittoria contro le forze liguri. Il sito venne nuovamente fortificato in eta tardo-antica, o bizantina, destinato alla difesa contro i Goti e i Longobardi, assumendo il nome di 'Castello di San Giorgio'. La costruzione medievale consisteva in quattro torri quadrate, collegate tra di loro da un muro di notevole spessore, formando un quadrilatero molto irregolare . Il complesso era collegato con un ponte al lato opposto del torrente Argentina. All'interno sono conservati i resti di una chiesa dedicata a San Giorgio; negli scavi archeologici effettuati nel complesso sono stati ritrovati reperti protostorici,romani e medievali, conservati al Museo Archeologico di San Remo.
Campo Marzio a Badalucco
Tipologia: Architetture/Castelli e fortificazioni
Badalucco
L'insieme delle fortificazioni di Campo Marzio sorgono su di un promontorio che sbarra la valle e la strada tra Taggia e Badalucco. Gia fortificato in epoca preromana dai Liguri, la tradizione vuole che lo stesso Campo Marzio, occupato dalle truppe romane del proconsole Lucio Emilio Paolo nel 181 a.C., potesse dare la vittoria contro le forze liguri. Il sito venne nuovamente fortificato in eta tardo-antica, o bizantina, destinato alla difesa contro i Goti e i Longobardi, assumendo il nome di 'Castello di San Giorgio'. La costruzione medievale consisteva in quattro torri quadrate, collegate tra di loro da un muro di notevole spessore, formando un quadrilatero molto irregolare . Il complesso era collegato con un ponte al lato opposto del torrente Argentina. All'interno sono conservati i resti di una chiesa dedicata a San Giorgio; negli scavi archeologici effettuati nel complesso sono stati ritrovati reperti protostorici,romani e medievali, conservati al Museo Archeologico di San Remo.