vai al contenuto vai al footer

Chiesa dei Santi Nicolò ed Erasmo

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Genova
La chiesa La chiesa
Campanile e cupola Campanile e cupola
La facciata La facciata

Secondo relazioni secentesche un'antica lapide non più esistente dichiarava l'esistenza di una chiesetta di San Nicola esistente dal 343 e consacrata nel 345. Il documento storico più antico in nostro possesso è però del 3 luglio 1205.
Nel XIII secolo su iniziativa degli Ospedalieri di San Giovanni di Prà sorgeva in Voltri un oratorio dedicato a Sant'Erasmo citato nel marzo 1247.

La chiesa di San Nicolò veniva donata ufficialmente ai Cappuccini nel 1568 che ne hanno preso possesso l'anno seguente. Quella di Sant'Erasmo, per l'accrescersi della popolazione, risultava troppo insufficiente cosicchè nel XVII secolo veniva stabilita la costruzione di una nuova chiesa dedicata ai Santi Nicolò ed Erasmo.
I manoscritti dell'archivio parrocchiale riportano i nomi di due architetti: Francesco da Novi e Giovanni Battista Ghisio.

I lavori a motivo della scarsita dei mezzi finanziari, andarono a rilento: la chiesa veniva benedetta, a costruzione non ultimata, il 24 dicembre 1653, anno in cui ha avuto inizio la costruzione del campanile. I lavori alla facciata esterna sono stati eseguiti negli anni 1664-65, mentre la cupola è stata eretta nel 1714.

Chiesa dei Santi Nicolò ed Erasmo
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Genova

Secondo relazioni secentesche un'antica lapide non più esistente dichiarava l'esistenza di una chiesetta di San Nicola esistente dal 343 e consacrata nel 345. Il documento storico più antico in nostro possesso è però del 3 luglio 1205.
Nel XIII secolo su iniziativa degli Ospedalieri di San Giovanni di Prà sorgeva in Voltri un oratorio dedicato a Sant'Erasmo citato nel marzo 1247.

La chiesa di San Nicolò veniva donata ufficialmente ai Cappuccini nel 1568 che ne hanno preso possesso l'anno seguente. Quella di Sant'Erasmo, per l'accrescersi della popolazione, risultava troppo insufficiente cosicchè nel XVII secolo veniva stabilita la costruzione di una nuova chiesa dedicata ai Santi Nicolò ed Erasmo.
I manoscritti dell'archivio parrocchiale riportano i nomi di due architetti: Francesco da Novi e Giovanni Battista Ghisio.

I lavori a motivo della scarsita dei mezzi finanziari, andarono a rilento: la chiesa veniva benedetta, a costruzione non ultimata, il 24 dicembre 1653, anno in cui ha avuto inizio la costruzione del campanile. I lavori alla facciata esterna sono stati eseguiti negli anni 1664-65, mentre la cupola è stata eretta nel 1714.