vai al contenuto vai al footer

Chiesa parrocchiale dei Santi Filippo e Giacomo

Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
- Airole
La facciata La facciata
L'interno L'interno

Di probabile origine medievale, è stata ricostruita in forme barocche nel secolo XVII insieme alla torre campanaria laterale. L'edificio è preceduto da un prospetto ottocentesco. L'interno, diviso in tre navate, è stato affrescato da Luigi Morgari di Torino nel 1921: nel presbiterio, la Fede, la Speranza, la Carita con Pietro e Paolo e la Gloria dell'Eucarestia; nella navata centrale la Trinita e la Gloria dei Santi Filippo e Giacomo con ai piedi la raffigurazione del paese.

Vi è conservata anche una statua lignea della Madonna Addolorata con Cristo morto del XVIII secolo, protettrice delle partorienti; sul secondo altare, sempre a sinistra, un dipinto con la Madonna con Santa Caterina e San Domenico è incorniciato da una serie di quadretti con i misteri del Rosario. L'altare maggiore è ornato da un grande dipinto raffigurante i santi protettori Filippo e Giacomo con la Madonna Assunta, realizzato nel XVII secolo. Vi è situato anche un organo costruito da Carlo Giuliani nel 1837.

Chiesa parrocchiale dei Santi Filippo e Giacomo
Tipologia: Architetture/Edifici religiosi
Airole

Di probabile origine medievale, è stata ricostruita in forme barocche nel secolo XVII insieme alla torre campanaria laterale. L'edificio è preceduto da un prospetto ottocentesco. L'interno, diviso in tre navate, è stato affrescato da Luigi Morgari di Torino nel 1921: nel presbiterio, la Fede, la Speranza, la Carita con Pietro e Paolo e la Gloria dell'Eucarestia; nella navata centrale la Trinita e la Gloria dei Santi Filippo e Giacomo con ai piedi la raffigurazione del paese.

Vi è conservata anche una statua lignea della Madonna Addolorata con Cristo morto del XVIII secolo, protettrice delle partorienti; sul secondo altare, sempre a sinistra, un dipinto con la Madonna con Santa Caterina e San Domenico è incorniciato da una serie di quadretti con i misteri del Rosario. L'altare maggiore è ornato da un grande dipinto raffigurante i santi protettori Filippo e Giacomo con la Madonna Assunta, realizzato nel XVII secolo. Vi è situato anche un organo costruito da Carlo Giuliani nel 1837.