vai al contenuto vai al footer

Liguria delle arti, seconda edizione

Dal 13 luglio al 25 agosto 2019
Undici tappe in tutta la Liguria
Undici incontri per undici opere d’arte raccontate da Pino Petruzzelli dal 13 luglio al 25 agosto 2019
Liguria delle arti

Undici prime rappresentazioni, un percorso lungo la Liguria, con, in ogni tappa, un capolavoro d’arte svelato al pubblico in un luogo sempre diverso, accompagnato dall’introduzione di uno storico dell’arte e dalle parole scelte da Pino Petruzzelli nella grande letteratura e dalla musica eseguita dal vivo.

La seconda edizione di “Liguria delle Arti”, undici appuntamenti dal 13 luglio al 25 agosto alla ricerca dello “Spettacolo della bellezza”. La rassegna è organizzata da Teatro Ipotesi, in collaborazione con Regione Liguria, Teatro Nazionale di Genova, Giovine Orchestra Genovese, Conservatorio Niccolò Paganini, Polo Museale della Liguria e con il sostegno di Coop Liguria.

 La mappa della seconda edizione di “Liguria delle Arti” tocca le quattro province liguri partendo da Imperia (13 luglio), per proseguire a Sestri Levante (19 luglio), Dolceacqua (20 luglio), Borgomaro (28 luglio), Celle Ligure (1 agosto), Savignone (2 agosto), Altare (4 agosto), Deiva Marina (13 agosto), Chiavari (17 agosto), Sarzana (20 agosto), S. Margherita Ligure (25 agosto). In ognuno di questi luoghi l’appuntamento (sempre alle ore 21) è di fronte a un’opera d’arte.

Nel corso degli altri dieci appuntamenti ideati da Teatro Ipotesi, gli storici dell’arte Beatrice Astrua, Valentina Fiore, Silvia Stanig, oltre a Montanari, lo storico Luca Bravi, racconteranno lo splendore delle sculture di Anton Maria Maragliano a Sestri Levante, dei polittici di Ludovico Brea a Dolceaqua e di Raffaello De Rossi a Borgomaro, di Lucio Fontana ed Emanuele Luzzati a Celle, dei dipinti di Luca Cambiaso a Savignone, del Museo dell’Arte Vetraria ad Altare, del risseu policromo sul sagrato della Chiesa di Sant’Antonio Abate a Deiva, di Grechetto, Domenico Piola e Jan Roos a Chiavari, della Fortezza di Castruccio Castracani a Sarzana e dell’Organo Roccatagliata al Santuario Madonna del Carmine a Nozarego di Santa Margherita.

I musicisti del Conservatorio Paganini, della Gog e del Teatro Carlo Felice,

Lo spettacolo completo è a ingresso libero, per vivere la realtà di un museo e scoprire, ogni volta, la bellezza di un capolavoro sconosciuto.

Per ulteriori informazioni: http://www.teatroipotesi.org/