vai al contenuto vai al footer

23° Rassegna di Drammaturgia Contemporanea

Dal 23 maggio al 30 giugno 2018
Sala Mercato del Teatro Modena di Sampierdarena e nella Piccola Corte a Genova
Cinque rappresentazioni tra le migliori pièce contemporanee mondiali dal 23 maggio e il 30 giugno 2018
23° Rassegna di Drammaturgia Contemporanea

La 23° Rassegna di Drammaturgia Contemporanea, curata da Angelo Pastore, Marco Sciaccaluga, Giorgio Gallione e Andrea Porcheddu si terrà nella Sala Mercato del Teatro Modena di Sampierdarena e nella Piccola Corte, tra il 23 maggio e il 30 giugno 2018, promette agli amanti del teatro un vero e proprio viaggio nelle migliori e più recenti produzioni delle drammaturgie di tutto il mondo.

La  23° Rassegna di Drammaturgia Contemporanea, il piccolo teatro allestito sul palco del teatro della Corte di Genova. Spazi raccolti, concentrati, in cui tuffarsi nelle storie e nei personaggi.
Scarica qui il programma della Rassegna.

Questi gli spettacoli:

  • BU21 23: maggio -2 giugno 2018, Piccola Corte
    di Stuart Slade (Gran Bretagna)
    regia Alberto Giusta
    traduzione Natalia Di Giammarco
    interpreti: Daniela Duchi, Mario Cangiano, Fabrizio Costella, Valentina Favella, Silvia Napoletano, Francesco Patané
    In BU21, Stuart Slade dà vita a un racconto corale, complesso, doloroso, che ricorda l’11 settembre o uno dei tanti micidiali attacchi terroristici degli ultimi anni. Sei sopravvissuti di una Londra sconvolta si trovano per raccontare, ricordare, provare a elaborare che cosa è accaduto in un giorno e che ha cambiato le loro vite. Ma una terapia di gruppo forse non basta per concepire l’assurdo della vita e della morte.
  • Aeroplani di carta (Avioane de hârtie): 30 maggio - 9 giugno 2018, Sala Mercato
    di Elise Wilk (Romania)
    regia Fiorenza Pieri
    traduzione Roberto Merlo
    Interpreti: Francesco Bovara, Roxana Doran, Giada Fasoli, Marisa Grimaldo, Gianmarco Mancuso, Federico Pasquali. In collaborazione con PAV e Fabulamundi
    In una delle tante periferie della Romania di oggi, tre palazzoni e quartieri popolari vivono, sognano, sprecano le proprie esistenze sei giovani, raccontati con candore e pudore, tra problemi, aspirazioni, delusioni, bullismo, violenza e baci: c’è una quieta disperazione che attanaglia quel mondo di ragazzi e adolescenti, fatto di scuola e social network, di fantasia e povertà, di piccoli crimini, tatuaggi e miti rock, mentre i loro genitori (magari in Italia) sono lontani per lavorare
  • Le solite ignote: 6 -16 giugno 2018, Piccola Corte
    da Acassuso di Rafael Spregelburd (Argentina / Italia)
    Adattamento e regia Manuela Cherubini
    Interpreti: Maurizio Bousso, Giulia Chiaramonte, Elena Lanzi, Lisa Lendaro, Orietta Notari,
    Deniz Ozdogan, Laura Repetto, Francesca Santamaria, Chiarastella Sorrentino, Irene Villa
    La vita di una scuola di periferia e del suo corpo insegnante viene messa in subbuglio dalla crisi economica. Tensioni interne, gelosie, ripicche, alleanze, frenesie e improbabili investimenti sono gli ingredienti che amalgamano un gustoso e feroce spaccato individuale e sociale
  • Il cerchio rosso: 13 - 23 giugno 2018, Sala Mercato
    di Vitaliano Trevisan (Italia)
    regia Massimo Mesciulam
    Interpreti: Andreapietro Anselmi, Simone Cammarata, Matteo Cremon; Denis Fasolo, Pierluigi Pasino
    È una storia di droga, di criminalità e politica, avanti e indietro nel tempo, abitata da figure sperse, senza futuro in un dialetto veneto aspro, diretto come una frustata
  • Angel of Kobane: 20 - 30 giugno 2018, Piccola Corte
    di Henry Naylor (Gran Bretagna)
    regia Simone Toni
    traduzione Carlo Sciaccaluga
    creazione visiva Christian Zurita
    Interprete: Anna Della Rosa
    La storia di una giovane donna, una contadina kurdo-siriana che avrebbe voluto studiare, diventare avvocato, e invece imbracciò il kalashnikov. Fino a diventare un implacabile cecchino contro l’Isis.