vai al contenuto vai al footer

Big November

Dal 14 ottobre al 2 dicembre 2016
Genova, varie sedi
Dal 14 ottobre al 2 dicembre 2016, 25 eventi con convegni, corsi, una rassegna cinematografica, visite guidate a architetture contemporanee e tre conferenze sullo sviluppo delle città portuali d’Europa. Per condividere la progettazione della città del futuro
Big November

"Una società matura, capace di crescere e produrre spazi che la rappresentino, non può rinunciare all’architettura”. E' questo lo spirito con cui Benedetto Besio e Paolo Raffetto, presidenti di Ordine degli Architetti e Fondazione Ordine degli Architetti, promuovono "Big November", edizione 2016 del Festival dell’Architettura che punta a stringere il rapporto tra architettura e città, contribuendo a creare occasioni di conoscenza e dibattito sull’architettura contemporanea.

In programma, dal 14 ottobre al 2 dicembre 2016, incontri, convegni, corsi di formazione, rassegne cinematografiche e visite guidate legate all'architettura e alla sua funzione primitiva: quella di creare migliori condizioni per la vita di una comunità.

Verranno portati ad esempio progetti di architettura, pubblici o privati, che hanno davvero creato condizioni migliori per la vita di singoli e comunità e contribuito a rinnovare l’identità culturale,  verranno vagliate nuove proposte per il futuro.

A parlarne saranno, tra gli altri, l'architetto portoghese Gonçalo Byrne (Salone del Maggior Consiglio , lunedì 17 ottobre, ore 17,45), Francesco Dal Co che terrà la lectio magistralis "Il tempo e l'architettura" (Salone del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, lunedì 24 ottobre ore 17.45), o si esplorerà l'argomento attraverso il cinema con la rassegna "Periferie" nella Sede dell’Ordine degli Architetti, a Genova, in piazza san Matteo, o con le "Walking lectures”, visite guidate nella città di oggi e “Clip stamp and upload”: piccolo salone dell’editoria indipendente di architettura, il 25 novembre.

Tra gli eventi più attesi, “Temporary Office”, un laboratorio intensivo di progettazione pensato per ridare un volto al Mercato del Pesce di Cavour, condotto da 12 professionisti genovesi coordinati da Simona Malvezzi (Kuehn Malvezzi, Berlino), da giovedì 10 a giovedì 17 novembre 2016 a Santa Maria di Castello.

Largo lo spazio concesso all'architettura del contemporaneo: si parlerà del Blue Print, con la rassegna “Waterfronts, rigenerazione urbana in Europa”, tre conferenze sulla trasformazione di aree portuali (28 ottobre, 8 e 21 novembre 2016), riflettendo sulle soluzioni di città portuali d’Europa come Marsiglia, Dublino, Oslo, Copenhagen, Amburgo e Nantes per elaborare progetti e strategie amministrative ed economiche buone per Genova.

La ricerca e le ipotesi progettuali prodotte da questo “studio temporaneo” resteranno disponibili all'amministrazione di Genova attraverso una mostra e una pubblicazione dedicate a innescare un dibattito che porti ad reale concorso di progettazione.

Info e programma completo si trovano al link: http://ordinearchitetti.ge.it/big-november/