vai al contenuto vai al footer

Il Giorno della Memoria

27 gennaio 2016
Liguria
Il Giorno della Memoria viene celebrato anche in Liguria con molte iniziative. Spettacoli, presentazioni, convegni, cerimonie ufficiali: ecco l’elenco di tutti gli appuntamenti tra Genova, Savona, Imperia e La Spezia
Giorno della Memoria

Il 27 gennaio 1945 le truppe sovietiche dell'Armata Rossa liberavano il Campo di Sterminio di di Oświęcim (in tedesco Auschwitz). Si trovarono davanti i sopravvissuti alla Soluzione finale della questione ebraica (in tedesco Endlösung der Judenfrage), ovvero il progetto dello sterminio sistematico della popolazione ebraica, l’Olocausto.

Per la prima volta si rivelava al mondo l'orrore del genocidio nazista, poi manifestato nei dettagli dal Processo di Norimberga e ancor più, successivamente, dal processo ad Adolf Heichmann.

La data del 27 gennaio, in memoria dello sterminio del popolo ebraico, è  stata indicata quale data ufficiale agli stati membri dell'ONU in seguito alla risoluzione 60/7 del 1 novembre 2005. L'Italia aveva già istituito la giornata, come commemorazione delle vittime dell'Olocausto, delle leggi razziali e dei deportati militari e politici nella Germania nazista.

In Liguria sono molte le iniziative per celebrare la Giornata della Memoria.

Genova è quella che conta il maggior numero di eventi, tra cerimonie ufficiali e commemorazioni, ma anche mostre fotografiche, conferenze, proiezioni e letture.

Alla biblioteca De Amicis, lunedì 25 gennaio alla Sala “E. Luzzati”, "Avevo 7 anni nel 1943", intervento di Piero Dello Strologo, Presidente del Centro Culturale Primo Levi rivolto a classi del secondo ciclo della scuola primaria. Da lunedì 25 a domenica 31 gennaio, "II Modulo", mostra bibliografica a tema. Mercoledì 27 gennaio allo Spazio Morbido alle ore 17, “Le valigie di Auschwitz e altre storie”, reading. Sempre il 27 gennaio alle 17,30 alla Biblioteca Universitaria di Genova, presentazione de “Le farfalle di Ebensee : l'eredità dell'amore”, di Maria Pia Trevisan, con la giornalista Silvia Neonato, e “Segrete. Tracce di memoria. Artisti alleati in memoria della Shoah”, rassegna di arte contemporanea a cura di Virginia Monteverde e Art Commission in collaborazion, fino al 7 febbraio alle Prigioni della Torre Grimaldina a  Palazzo Ducale, sabato 30 gennaio alle 21 al Teatro Akropolis di Sestri Ponente lo spettacolo “Tra i vivi non posso più stare”,  a cura del Centro culturale Primo Levi in collaborazione con il Teatro Cargo e Goethe-Institut Genua.
I comuni di Busalla e il Comune di Ronco Scrivia uniscono le loro forze per celebrare la Giornata della Memoria : il 25-26-27 gennaio 2016 il ricco programma prevede, un i’incontro con Gilberto Salmoni e la proiezione in anteprima nazionale del film “Una volta nella vita” di Marie-Castille Mention Schaar

A Savona, il programma delle manifestazioni ufficiali per il Giorno della Memoria è stato concordato dal Comune con la sezione ANED di Savona-Imperia, cui si aggiunge la presentazione, alla Libreria Ubik alle 18, di "Confini senza frontiere" di Giacomo Revelli, romanzo sui confinati di Ventotene.
A Finale Ligure, il 23 gennaio alle 18 al complesso Santa Caterina di Finalborgo, verrà inaugurata una mostra di elaborati degli studenti IPSIA e presentato il libro "Eravano solo numeri" di Teo De Luigi con la testimonianza di Antonio Arnaldi detto "Tunitto" matricola 58673 a Mauthausen e recentemente scomparso.

A Imperia, il Cineforum propone il 25 gennaio un omaggio alla Giornata della Memoria con il film "Il segreto del suo volto", con protagonista una sopravvissuta ad Auschwitz.
Interessante la proposta di Liber Theatrum per la Giornata della Memoria che, tra Bordighera e Ventimiglia propone “In memoria. Ricordare per non dimenticare” il nuovo spettacolo di Diego Marangon in tre appuntamenti: venerdì 22 gennaio ore 21 al Centro Polivalente-ex Chiesa Anglicana di Bordighera in via Vittorio Veneto , sempre a Bordighera mercoledì 27 gennaio alle 10.30 al Palazzo del Parco per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado, e a Ventimiglia, in replica, con ingresso a offerta libera, sabato 30 gennaio alle ore 16.30 presso la sede del Mar-Museo Civico Archeologico Girolamo Rossi al Forte dell'Annunziata in via Verdi 41.

“Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario".
Primo Levi