vai al contenuto vai al footer

Storie dalla Terra e dal Mare

Dal 19 dicembre 2015 al 28 marzo 2016
Teatro del Falcone, Palazzo Reale, Genova
L'archeologia delle città, dei porti, del quotidiano, fino ai riti sacrificali degli antichi liguri. Nella mostra della Soprintendenza Archeologica della Liguria a Palazzo Reale i risultati raggiunti finora in Liguria
Storie dalla Terra e dal Mare

L’archeologia subacquea, quella preventiva e in ambiente metropolitano: nella mostra, Storie dalla Terra e dal Mare, allestita nei nuovi locali del Teatro del Falcone a Palazzo Reale dal 19 dicembre 2015 al 28 marzo 2016, una prospettiva dei risultati raggiunti dalla nuova archeologia.

Da Ventimiglia a Luni, le due grandi città della Liguria Romana, ai fondali di Albenga, Alassio, alle meraviglie nascoste da una metropoli come Genova: in Liguria, il nuovo approccio dell’archeologia del secolo scorso ha dato grandi risultati e ha trovato importanti figure. Come Tiziano Mannoni, il cui lavoro sulla cultura materiale su pietra, ardesia, marmo, argilla e pietra ollare ha fondato un nuovo metodo di indagine, o Nino Lamboglia,  che, con la creazione del Centro Sperimentale di Archeologia Subacquea, diede l’avvio a una intensa stagione che portò alla scoperta della nave romana di Albenga nel 1950 e ad altre ricerche sottomarine nei mari italiani.

Quattro le sezioni tematiche della mostra:

- l’archeologia delle città
- l’archeologia dei porti
- l’archeologia del quotidiano
- l’archeologia del rituale.

La mostra racconta anche il lavoro dei ricercatori che ha indagato e scoperto le forme dell’abitare, i modi della produzione, dall’uomo di Neanderthal, alla protostoria, all’età romana, al Medioevo e l’età moderna, illuminando a tratti i contesti nei dettagli, come nell’ultima sezione in cui, dopo le recenti scoperte, ai corredi delle sepolture, si affiancano anche contesti sacrificali.

Orario di apertura: dal martedì al sabato dalle ore 10.30 alle ore 17.30; domenica dalle ore 14 alle ore 19; lunedì chiuso. Ingresso gratuito. Info: www.visitgenoa.it