vai al contenuto vai al footer

Brassaï, pour l’amour de Paris

Dal 3 ottobre 2015 al 7 febbraio 2016
Genova - Sopporticato di Palazzo Ducale
Al sottoporticato di Palazzo Ducale di Genova in mostra Brassaï, il fotografo di Parigi. Le immagini più famose della città francese, fotografate negli anni del suo fermento intellettuale ed artistico. Surrealismo e panorami notturni, lo spirito vero di Parigi
brassai

L’atmosfera inconfondibile di Parigi, le immagini dei più oscuri recessi della capitale francese assieme ai ritratti degli scrittori, degli intellettuali e degli artisti che abitavano quel sottobosco creativo, in mostra a Genova.
Con Brassaï, pour l’amour de Paris, la mostra dedicata al fotografo di origine rumena trasferitosi nel 1924 a Parigi, allestita nel sottoporticato di Palazzo Ducale fino al 7 febbraio 2016, ritroveremo gli angoli, i volti, gli scorci che hanno reso Parigi una delle città più romantiche e famose del mondo.

Nato nel 1899 a Brasso in Transilvania, Gyulus Halasz, prende il nome di Brassaï quando, nel 1929, si trasferisce a Parigi e inizia a fotografarla. La sua passione per la capitale francese nasce quando, a quattro anni, suo padre lo porta con sé a Parigi dove è professore di letteratura. Impressionato da questa città, vi ritorna nel 1924, dopo aver partecipato alla I Guerra Mondiale e dopo i suoi studi a Berlino. Comincia a frequentare i protagonisti dei quegli anni, da Prévert a Henry Miller a Cendrars: accompagnato da loro, come un flaneur, attraverserà la città ritraendo, con uno stile che farà subito scuola, una Parigi brumosa di nebbia, il Louvre, gli archi del ponte sulla Senna, le scalinate di Montmartre.

Organizzata da Fratelli Alinari Fondazione per la Storia della Fotografia, la mostra di Palazzo Ducale consta di 250 scatti, foto del Quartiere Latino, di Auteuil, rue de Rivoli o della torre Eiffel, dell’Arco di trionfo.
Brassai ci restituisce lo spirito di Parigi: la folla elegante, i passanti ai Grands Boulevards, i carbonai lungo la Senna, oppure i monumenti della  città, visti la notte nel loro lato surreale, come i doccioni zoomorfi di Notre Dame o la pavimentazione dei Jardins des Tuileries disegnata dall’ombra dei cancelli.

Orario: da martedì a domenica con orario 11-19 (biglietteria 11-18), lunedì chiuso.
Per informazioni: www.palazzoducale.genova.it