vai al contenuto vai al footer

Gezmataz festival&workshop

Dal 22 al 26 luglio 2015
Porto Antico di Genova
Cinque serate di grande musica live e workshop di improvvisazione e di fotografia. Gli appassionati del grande jazz si danno appuntamento al Porto Antico di Genova per la XII edizione di Gezmataz Festival & Workshop dedicata a Ornette Coleman
Gezmataz festival&workshop

Un luogo d'incontro per nuove e vecchie generazioni di musicisti vicini al linguaggio del jazz, che desiderano aggiornarsi, scambiare idee, conoscersi e ascoltare grandi nomi del panorama internazionale. E' il Gezmataz, un originale festival-laboratorio, nato nel 2004 con una formula che abbina incontri formativi a grandi concerti live, con l'intento di far dialogare tra loro idee musicali differenti in piena libertà.

Si parte mercoledì 22 luglio con la presentazione del workshop targato Gezmataz, condotto, anche quest'anno, da musicisti di altissimo livello: Andy Sheppard, Masa Kamaguchi, Michele Rabbia  e il genovese Marco Tindiglia, direttore artistico del Festival. In programma cinque giorni di laboratori, dalle 10.30 alle 17.00.
Dal 23 al 25 luglio Gezmataz ospita anche il workshop di fotografia a cura di Pino Ninfa e intitolato “Nel segno del racconto. Il jazz una storia da raccontare”.

In serata spazio alla grande musica live all'Arena del Mare, nel cuore del Porto Antico di Genova. Francesco Bearzatti e il suo Tinissima 4et portano in scena “Monk’n’Roll”, progetto dedicato al celebre compositore Thelonious Monk. Il 23 luglio la Rare Noise Records, etichetta discografica londinese sponsor ufficiale del Festival, presenta The New Standard, con Jamie Saft al pianoforte e organo hammond, Steve Swallow al basso e Bobby Previte alla batteria. Venerdì 24 luglio è la volta del trio formato dal contrabbassista Avishai Cohen, dal pianista Nitai Hershkovits e dal batterista Daniel Dor.

Il Festival si conclude con le due serate a ingresso gratuito di produzione Gezmataz. Il 25 luglio a esibirsi sono i docenti del workshop Gezmataz: la serata, intitolata “Sounds from the Harbor”, è dedicata alla presentazione del nuovo disco di Marco Tindiglia, nato dalla collaborazione tra i quattro musicisti durante le passate edizioni del Festival. In programma, infine, per la grande serata conclusiva del 26 luglio l'esibizione dei docenti e degli studenti del workshop.

Tutte le informazioni su www.gezmataz.org