vai al contenuto vai al footer

Genova Film Festival 2015

Dal 29 Giugno al 5 Luglio
Porto Antico di Genova presso The Space Cinema
Parte la diciottesima edizione del più importate evento cinematografico della Liguria. L’Omaggio a Vittorio Gasmann, il focus sul cinema turco, cortometraggi in concorso, a cura dell’Associazione Culturale Daunbailò
Genova Film Festival 2015

Il Genova Film Festival, è nato con l’obiettivo di proporre al pubblico un cinema diverso da quello offerto dai grandi circuiti commerciali, con un sostegno alla produzione di nuovi film da parte di giovani o nuovi autori di talento. Si propone tutt’oggi come un osservatorio sulle tendenze del cinema italiano e internazionale.

Giunto nel 2015 alla diciottesima edizione, negli anni è diventato il più importante evento cinematografico ligure, assumendo, con il successo delle ultime edizioni, lo spessore di un evento internazionale.
Nato nel 1998 e organizzato dall’Associazione Culturale Daunbailò, è diretto da Cristiano Palozzi. Cuore dell’evento, le sue due sezioni competitive: il Concorso Nazionale e Obiettivo Liguria, riservato agli autori liguri. Oltre il Confine, la rassegna di approfondimento sulle cinematografie straniere, quest’anno è dedicata alle produzioni turco-tedesche: ospite speciale sarà il regista turco Fatih Akin, autore, tra l’altro, de “La sposa turca”.

L’omaggio stabile dedicato a Vittorio Gassman, un grande attore nato a Genova, vedrà, nella serata inaugurale  del 29 giugno alle 21, la proiezione de “La tratta delle bianche” di Luigi Comencini, film girato al Lido di Genova  nel  1952  e  interpretato  da  un giovane Gassman. Per Ingrandimenti, la sezione curata Oreste De Fornari, critico, autore e conduttore televisivo,  quest’anno sarà ospite l’ attore Luigi Lo Cascio, che si intratterrà in una conversazione con il critico il 2 luglio alle 21. Molti i volti noti nei 17 i cortometraggi finalisti di questa edizione: da Dino Abbrescia, ad Ambra Angiolini, da Barbara Bouchet a Roberto Herlitzka a Gianfelice Imparato.

Meetings  on  the  Bridge,  invece, organizzato  nell'ambito  dell'Istanbul  Film  Festival, ha lo scopo di riunire  produttori, registi, sceneggiatori e rappresentanti di organizzazioni cinematografiche per presentare  nuovi progetti di  lungometraggi  e  per  porre  le  basi  per co-produzioni sempre più frequenti nel cinema di oggi.  Tra  i  partner  istituzionali  il CNC (Centro Nazionale  del  Cinema  Francese),  il Medienboard  Berlin-Brandenburg (MBB) ,  il Film  Fund Hamburg Schleswig-Holstein e il Mediterranean Film Institut

Importanti anche le sezioni volte a valorizzare la produzione cinematografica del territorio, come Genova per noi: in cui verranno  presentati  sei  progetti. Previsti anche workshop ed eventi formativi come quello del 4 luglio con lo sceneggiatore Giovanni Robbiano.

Il Concorso Nazionale Documentari propone 9 titoli in gara, su temi ed ambientazioni differenti, come la storia  di  Saluggia, piccolo comune vicino a Torino dove sono conservate la maggior parte delle scorie prodotte dalla stagione  nucleare italiana,  girato da uno  dei maggiori  documentaristi italiani,  Daniele Gaglianone, o Pepputto, ritratto  di  un  personaggio  eccentrico  di  Palermo,  protagonista  delle pellicole  surreali  di  Ciprì  e Maresco.  La  giuria  ufficiale  del  Concorso  Nazionale  Documentari è composta  dal  regista  e  critico Massimo  Bacigalupo, dalla  produttrice,  regista  e  direttrice  del Festival  del  Cinema  Africano,  d'Asia  e  America  Latina, Annamaria  Gallone e  dal  giornalista  e reporter Tarcisio Mazzeo. Previsto anche un Premio della Critica assegnato dal Sindacato Nazionale Critici Cinematografici Italiani e il Premio del Pubblico.

Programma al completo su http://www.genovafilmfestival.org