vai al contenuto vai al footer

Invasioni Digitali 2015

Dal 24 aprile al 3 maggio 2015
Diciotto luoghi della cultura in tutta la Liguria
Invasioni pacifiche, per liberare i luoghi della cultura da una gestione conservatrice e sensibilizzare sulle enormi potenzialità delle nuove forme di comunicazione. Armati, si, ma solo di smartphone e tablet, gli invasori sono pronti a fotografare, twittare e condividere
Invasioni Digitali 2015

Gli invasori sono tornati, armati di smartphone e tablet, pronti a occupare musei, centri storici, castelli, edifici religiosi.
Si invade per costruire un percorso di valorizzazione del patrimonio artistico-culturale attraverso l'utilizzo del web e dei social media, nuovo importantissimo strumento di diffusione della cultura.

Partecipare è semplicissimo: su tutto il territorio nazionale vengono proposti moltissimi luoghi culturali, che, dal 24 aprile al 3 maggio, saranno "invasi",  fotografati, twittati e condivisi sul web.

In Liguria si può scegliere tra "vecchie conoscenze" del mondo della cultura, il Museo Civico "Amedeo Lia" e il CAMeC della Spezia, i borghi di Varigotti e di Pigna, l'antica città romana di Luni, ma anche tra piccole perle del nostro patrimonio, il Museo archeominerario di  Castiglione Chiavarese, il Museo dell'Orologio da Torre Bergallo. C'è poi il Museo della Ceramica di Savona appena inaugurato e luoghi inaspettati ricchi di fascino, come la Sotta di San Lorenzo o Ranzi di Pietra Ligure, paese arroccato tra il mare e la cima di un monte, dalla storia antica e sorprendente.

Scopri tutti gli appuntamenti in Liguria.