vai al contenuto vai al footer

Cargo e Garage, le nuove stagioni

Dal 18 ottobre 2014 al 17 maggio 2015
Teatro del Ponente e Sala Diana (GE)
Due teatri, più di cinquant'anni in due, cartelloni tra prosa, musica e spettacoli per bambini. Il Teatro del Ponente e la Sala Diana ospitano una nuova stagione tutta da vivere
I loghi dei due Teatri

Il Teatro Cargo compie vent'anni e lo fa con un cartellone tutto nuovo con 11 titoli in serale, due concerti e nove spettacoli per le scuole in matinée.

Al Teatro del Ponente di Voltri in programma, tra gli altri, Viva la vida! di Pino Cacucci su Frida Kahlo, in collaborazione con la mostra a Palazzo Ducale, Peli una drammaturgia originale di Carlotta Corradi per la regia di Veronica Cruciani, il concerto di Peppe Voltarelli, fondatore del gruppo Parto delle nuvole pesanti, solista dal 2006 e il ritorno di due straordinari narratori: Saverio La Ruina che presenta il nuovo Polvere. Dialogo tra uomo e donna e Mario Perrotta con Un bès Antonio Ligabue parte di una trilogia sul pittore.

L'antichissimo teatro di Villa Duchessa di Galliera ospita invece Improvvisa-mente, il concerto spettacolo a cura del Conservatorio Niccolò Paganini che si basa sull’idea di improvvisazione, una delle modalità più antiche e diffuse della pratica musicale. Linguaggi e tecniche diverse si misurano in un confronto che suonerà come una sfida tra giovani artisti.

Oltre 30 invece gli anni del Teatro Garage, in scena sul palco della Sala Diana con 35 titoli e la consueta attenzione alla drammaturgia contemporanea. In cartellone anche spettacoli di impegno civile e sociale come La Morte e la fanciulla dell'autore cileno Ariel Dorfman, ambientato in un paese del sud America, protagonista una donna assetata di verità e giustizia, vittima di un crimine che non riguarda soltanto lei ma l'umanità in generale.

Un altro lavoro interessante, per l'argomento affrontato, è Mimose - racconti di eccellenze femminili di e con Marco Rinaldi che lo ha scritto assieme a Lazzaro Calcagno. Lo spettacolo, prodotto dal Sipario Strappato, racconta le storie spesso dimenticate, o addirittura sconosciute, di donne straordinarie che si sono contraddistinte con i loro esempi eroici e scelte coraggiose in tragici periodi storici.

In cartellone non mancano il sorriso e la comicità con gli attori della Pozzanghera in L'apparenza inganna e con Andrea Benfante e il Teatro di Bisanzio che omaggiano Stanlio e Olio in Stanlio e Olio un mondo d'allegria. Risate anche in dialetto con La Nuova Compagnia Comica che ritorna con Manezzi pe majà na figgia.

Novità della stagione la rassegna dedicata alle fiabe, con spettacoli, animazione, attività e laboratori in programma alla Sala Diana, al mattino per i bambini delle Scuole dell’Infanzia e Primaria, e la domenica pomeriggio per le famiglie.