vai al contenuto vai al footer

Vivian Maier – Una fotografa ritrovata

Dal 23 giugno all’8 ottobre 2017
Genova
Palazzo Ducale ospita gli scatti di Vivian Maier, fotografa per vocazione. Alla scoperta di volti e frammenti di vita quotidiana di città. Fino all’8 ottobre 2017
Vivian Maier

Fino all’8 ottobre 2017 la Loggia degli Abati, all’interno del Palazzo Ducale, accoglie la mostra retrospettiva Vivian Maier – Una fotografa ritrovata.

Vivian Maier è un’artista enigmatica, si dedicò con disciplina e dedizione assoluta alla fotografia eppure non pubblicò nulla in vita, preferendo lasciare su pellicola le immagini scattate.

Nata nel 1926 a New York, dopo quarant’anni di servizio come tata presso diverse famiglie della upper class di Chicago, durante i quali ha usato i giorni liberi e le ferie per catturare immagini delle persone di Chicago e New York, decide di ritirarsi e impiegare il suo tempo fotografando; per riporre tutti i suoi ricordi, le foto e i rullini mai sviluppati sceglie di stipare tutto in un box in affitto.

La scoperta del suo grande talento è stata casuale e forse per questo ancora più affascinante: è il 2007 e il box va all’asta per insolvenza dell’affitto, in questo modo John Maloof viene in possesso di una enorme quantità di scatoloni contenenti cianfrusaglie e rullini, ma è subito chiaro il valore che quel materiale racchiude.

Il ragazzo si mette alla ricerca della fotografa, per conoscerla, ma Vivian Maier non è più a Chicago e neppure a zonzo per il mondo: si è spenta quell’anno, senza la consapevolezza di essere una delle fotografe più innovative del Novecento.

Ed ora la mostra propone 120 fotografie in bianco e nero, datate fra gli anni ‘50 e ‘60, una selezione di scatti a colori degli anni 70, oltre ad alcuni filmati in Super8: una piccola ma significativa parte dell’enorme repertorio della fotografa ma che permette al visitatore di osservare il modo in cui Vivian Maier si approcciava alla fotografia, fatta soprattutto di “street photos” ante litteram, di autoritratti e di attimi rubati alla vita quotidiana di città che conosceva bene e paesi lontani come Thailandia, India, Yemen ed Egitto.

Per informazioni e orari: palazzoducale.genova.it