vai al contenuto vai al footer

Rolli Days, edizione 2017

1 e 2 aprile 2017
Genova
Dopo il successo del 2016, tornano i Rolli Days. Per la prima volta saranno aperti 37 Palazzi. Sono previste anche visite guidate per famiglie. 1 e 2 aprile
Rolli Days, edizione 2017

Si rinnova anche quest’anno l’appuntamento con i Rolli Days, che questa primavera si terranno l’1 e 2 aprile 2017. Due giornate per mostrare lo straordinario patrimonio architettonico e culturale della città di Genova, custodito nei Palazzi dei Rolli, Patrimonio dell'Umanità Unesco.

In questa edizione, apriranno al pubblico 37 palazzi dell'aristocrazia genovese, edificate tra il Cinquecento e il Seicento. Tra le nuove aperture, sarà possibile visitare Palazzo Franco Lercari (Via Garibaldi, 3) dove si potrà ammirare lo straordinario affresco di Luca Cambiaso che raffigura l’impresa di Megollo Lercari, Palazzo De Franchi (Piazza della Posta Vecchia, 2) con gli affreschi di Bernardo Castello e Palazzo Brancaleone Grillo (Vico Mele,6) con i suoi affreschi appena restaurati.

A testimonianza dell’evoluzione della città di Genova, alle residenze delle strade principali come Via Garibaldi e Via Balbi verranno affiancate aperture di Palazzi meno noti, edificati nel cuore del Centro Storico, valorizzando un patrimonio architettonico che mostra esplicitamente la stratificazione dal XII al XVIII secolo.

Come di consueto, saranno gli studenti delle Scuole Secondarie di Secondo Grado e Universitari (in alternanza scuola/lavoro o tirocinio) e Ricercatori dell’Università degli Studi di Genova, ad accogliere i visitatori per illustrare la magnificenza delle antiche residenze nobiliari. 

Sono previsti itinerari guidati a cura di guide professioniste, per scoprire le storie delle famiglie della nobiltà genovese e le vicende della "Superba", in italiano, inglese e per famiglie.
Sono inoltre previste visite guidate dedicate alle persone non vedenti o persone sorde.

Sono già state fissate le date per l’appuntamento autunnale, che si terrà il 14 e 15 ottobre 2017.

 

Per maggiori informazioni visita il sito www.visitgenoa.it.