vai al contenuto vai al footer

Van Dyck e i suoi amici, fiamminghi a Genova 1600 – 1640

Fino al 10 giugno 2018
Palazzo della Meridiana
Una mostra che racconta il particolare rapporto tra Genova e i pittori fiamminghi. Fino al 10 giugno 2018
Van Dyck

La mostra Van Dyck e i suoi amici, fiamminghi a Genova 1600 – 1640, in programma dal 9 febbraio al 10 giugno 2018 presso il Palazzo della Meridiana racconta il particolare rapporto tra Genova e i pittori fiamminghi.

Oltre 40 opere provenienti da musei e collezioni private, per ricostruire questo eccezionale periodo storico artistico.

Otto i preziosi dipinti di Van Dyck, che testimoniano la sua sorprendente arte ritrattistica, e la sua magnifica interpretazione della mitologia e del sacro lasciando un segno indelebile nel solco della pittura genovese.

E poi opere di Guilliam van Deynen, il primo fiammingo documentato a Genova nel Seicento; Cornelis de Wael, suo fratello Lucas e suo nipote Pieter Boel; il paesaggista Jan Wildens con due opere di collaborazione con De Wael; Jan Roos con uno straordinario inedito a quattro mani con Van Dyck, suo cognato Giacomo Legi e il suo allievo genovese Stefano Camogli di cui si presenta un’inedita opera firmata; Vincenzo Malò, allievo di Rubens ad Anversa e maestro di Anton Maria Vassallo a Genova. Nomi di grandi pittori nordici che vissero, transitarono nel periodo aureo della Repubblica, che tracciarono in una sperimentazione e condivisione con altri pittori locali l’estro artistico che andava diffondendosi in tutta Europa. E Genova era al centro di questo universo.

Per info: www.palazzodellameridiana.it