vai al contenuto vai al footer

Acqued8festival2017

Dal 28 giugno al 2 agosto 2017
Genova
Divertimento, storia, impegno, rappresentazioni teatrali nell’entroterra. Il Festival Teatrale dell’Acquedotto giunge nel 2017 alla sua nona edizione. A Genova e dintorni dal 28 giugno al 2 agosto 2017. Anteprima 15 giugno
Acqued8festival2017

Ideato e diretto dal Teatro dell’ Ortica, il Festival Teatrale dell’Antico Acquedotto, con la direzione artistica di Mirco Bonomi e Mauro Pirovano, ha in programma spettacoli all’aria aperta, conferenze, pièce teatrali e le speciali stöndaiate, percorsi narrativi specifici, sullo sfondo dei quartieri periferici della Val Bisagno e nei  borghi sconosciuti dell’entroterra, secondo una formula che, con gli anni, è diventata un appuntamento fisso per il territorio genovese.

L’anteprima sarà dedicata ai bambini, giovedì 15 alle 18 con Libri viaggianti all’Orto Didattico Sertoli di via S. Felice a Genova con “L’acquedotto dei bambini: i libri, le fiabe…e non solo”, evento ad ingresso gratuito con giochi e animazioni con educatori specializzati e merenda per bambini, seguito da altri spettacoli,  “Acqua nera, acqua chiara. Una storia del tubo”, venerdì 16, Casa Gavoglio, via del Lagaccio 41 ,  “Le lettere volanti” sabato 17, Oratorio San Giovanni Battista, piazza Chiesa di Molassana e “Il gatto con gli stivali”, domenica 18, Sagrato Chiesa di San Siro di Struppa.

Gli spettacoli veri e propri partiranno venerdì 7 luglio alle 21.30 alla frazione Picarello di Sant'Olcese con Odio il tè verde”, con Simona Garbarino e Anna Solaro, sulla convivenza forzata di due amiche.
In programma spettacoli particolari, come “Da uomo a uomo e a “Soliloqui al femminile: sul trenino di Casella, domenica 16 luglio. Si viaggia su due vagoni si potrà assistere ad uno spettacolo su un vagone all’andata e ad un altro sull’altro vagone nel ritorno (prenotazione obbligatoria, con il biglietto ferrovia Genova-Casella).

Tra i molti eventi in programma si parlerà di handicap con “Due ruote”, di Antonio Sgorbissa, con Danilo Spadoni giovedì 20 luglio alle ore 21.30, a Villa Durazzo a Pino (viale di Pino Sottano 35) e del dramma dell’immigrazione con “Welcome di e con Beppe Casales sabato 22 luglio alle 21.30 all'Oratorio San Giovanni Battista (piazza Chiesa di Molassana).
Un tuffo nel genovese con “Bacci Musso u cunta Romeo e Giulietta” di Pino Petruzzelli e Mauro Pirovano, in programma sul Sagrato della Chiesa di San Siro di Struppa, sabato 29 luglio ore 21.30.

Attesissime, come al solito, le stöndaiate, passeggiate accompagnate dalle parole di Mauro Pirovano e dalla musica di Marco Cambri, quest’anno intitolate “Borghi al riparo dai barbari (e dal Bisagno)”, martedì 11 luglio, con CartacantaGenova e martedì 18 luglio, Carpidiem sul tratto da poco ristrutturato dell'Antico Acquedotto Storico di Genova.

Chiude la rassegna “Cognome e nome Pertini Sandro in programma al Ricreatorio di San Bartolomeo, a Savignone,  mercoledì 2 agosto (alle ora 21.30, con ingresso gratuito), spettacolo di Antonio Carletti in occasione del 120° anniversario della nascita di Sandro Pertini.

Ma il Festival dell’Acquedotto sono anche “I Mercoledì dell'Olmo”, appuntamenti e incontri su temi storico, civile e culturale e “Il ridicolo, la maschera, il volto. Itinerario senza confini nella Commedia dell'Arte” laboratorio teatrale con Mauro Pirovano, (preiscrizioni entro il primo luglio 2017).

Per il programma al completo, visitare www.teatrortica.it