vai al contenuto vai al footer

Teatro dell’Ortica 2017/2018

11 novembre 2017 - 9 maggio 2018
Teatro dell’Ortica, in via Allende a Genova
Pazienti psichiatrici, non vedenti e detenute: diverse differenze, assieme sul palco per trovare una loro evidente visibilità. Tutto questo e molto altro nella stagione 2017/2018 del Teatro dell’Ortica, Fino al 9 maggio 2018
Teatro dell’Ortica 2017/2018

Diverse Differenze: è questo lo slogan della stagione invernale 2017/2018 del Teatro dell’Ortica, in via Allende a Genova. Una programmazione incentrata sull’impegno civile e sociale, ma anche di valenza politica. Da una parte, è rappresentata la perfetta integrazione fra attori professionisti e partecipanti a laboratori teatrali; dall’altra, va in scena la storia della politica italiana, dalla Prima Guerra Mondiale alla resistenza armata degli anni Settanta.

Si incomincia con Il Viaggio, Carrozza 9, Scompartimento e Posto 9A, proposta dalla sezione regionale dell’Unione italiana Ciechi e Ipovedenti: un caleidoscopio di situazioni, suggestioni, voci, musica e suoni accompagna lo spettatore in un viaggio sospeso fra sogno e realtà (sabato 11 novembre 2017, ore 18). Si prosegue con Temporaneamente Presenti (è già qualcosa): tutto dicono di avere o non avere tempo, ma cosa rappresenta il tempo per un’anima dispersa nella malattia mentale? (sabato 28 novembre, ore 21). E ancora, Torino-Cesena 1-1, Frammenti di Storia: un testo di teatro militante incentrato su alcune fra le pagine più importanti della storia d’Italia, dallo scudetto del Torino al G8 di Genova (sabato 16 dicembre, ore 21).

Amori di Sola Andata inaugura il nuovo anno: dall’esperienza maturata in collaborazione con i centri antiviolenza di Genova, racconti della vita tormentata di donne e uomini (sabato 13 gennaio 2018, ore 21). Va in scena, poi, Animali di Periferia: la storia della Banda XXII Ottobre attraverso il racconto dei protagonisti (sabato 17 febbraio, ore 21). E ancora, Dentro di Me Non Abita Nessuno, una tragicommedia a due voci: una coppia di sbadati cronici tra amnesie dissociative e paralisi notturne in un progredire incerto e un retrogusto amaro (sabato 10 marzo, ore 21). Quindi, Cognome e Nome, Pertini Sandro: un lavoro di ricerca sul Presidente più amato dagli italiani, che vuole andare oltre la retorica del presidente partigiano (giovedì 26 aprile, ore 10.30). Infine, arriva Giochi Senza Frontiere, con la partecipazione delle detenute del carcere femminile di Pontedecimo e i bambini, accompagnati dalle loro famiglie, della scuola primaria Anna Frank: uno spettacolo sul gioco e sulla libertà visto attraverso gli occhi di chi gioca e chi, forse, non sa più cosa significhi giocare (martedì 8 e mercoledì 9 maggio, ore 20.30).

Per maggiori informazioni:

http://www.teatrortica.it/stagione-17-18/

https://www.facebook.com/teatrortica/