vai al contenuto vai al footer

Architetture nel Vuoto

Sei performance, dal 21 al 23 settembre 2017 al Teatro della Tosse di Genova
Architetture nel Vuoto

Dal 21 al 23 settembre 2017 va in scena al Teatro della Tosse di Genova “Architetture nel Vuoto”. Lo spettacolo è frutto di un progetto del laboratorio EuAct, impegnato nel diffondere il metodo Stanislavskij, che indaga il processo creativo dell’attore basandosi su concetti tratti dalla psicologia. 

Allontanandosi dalla mera imitazione, l’attore eleva la propria interpretazione e trasforma la prosa teatrale in poesia: con un lavoro che parte dall’interno, “Architetture nel vuoto” mette in scena la consequenzialità degli stati emotivi, ponendo particolare attenzione all’estetica del gesto. Suoni, movenze e voci viaggiano su flussi paralleli senza mai incontrarsi: la sensazione è quella di essere immersi in una rappresentazione di teatro orientale, in cui ogni elemento è importante ma, allo stesso tempo, indipendente.

“Architetture nel vuoto”, con le sei performance in programma, si colloca come una tre giorni conclusiva di una lunga stagione di lavoro, in cui EuAct si è occupato di seminari, progetti di formazione e spettacoli negli spazi del Teatro della Tosse. L’evento si apre con la fiaba di Rasputin, massima testimonianza dell’oscurità e della sofferenza della natura umana.

Per maggiori informazioni: http://www.teatrodellatosse.it/?s=3&id=2920