vai al contenuto vai al footer

Ritrovati nei libri

Inaugura una mostra dedicata a tutto ciò che i libri “contengono” e “trasportano” nello spazio e nel tempo. Dall'11 Febbraio al 12 Marzo 2017
Ritrovati nei libri

Ogni lettore lascia un pezzo di sé nei libri che legge, lo sanno bene i volontari del Sistema Bibliotecario Finalese di Varigotti, Calice Ligure e Magliolo, che, dopo aver trovato gli oggetti più disparati dimenticati tra le pagine dei libri che gli utenti restituivano o donavano, hanno deciso di collezionarli.
È così che nasce la mostra “Ritrovati nei libri”, che sarà inaugurata sabato 11 febbraio alle 17.00 a Finalborgo all’Oratorio dei Disciplinati.

Moltissimi e curiosi gli oggetti esposti per pannelli tematici, che sono stati raccolti nel tempo dalla Biblioteca Mediateca Finalese: sono circa 300.000 il numero dei volumi passati tra le mani dei bibliotecari in dieci anni. I ritrovamenti vanno dal classico segnalibro ai fermacapelli, passando per i biglietti di viaggio e le ricette mediche.

“Ritrovati nei libri” è una mostra unica nel suo genere, gode del patrocinio dell’Associazione Italiana Biblioteche Liguria ed è voluta da Flavio Menardi Noguera, il curatore, che è stato direttore e animatore della Biblioteca Mediatica Finalese per vent’anni.

L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 12 marzo 2017 dal martedì alla domenica con orario 15.00 – 20.00.

Per maggiori informazioni visita il sito www.sbfinalese.it.

Ogni lettore lascia un pezzo di sé nei libri che legge, lo sanno bene i volontari del Sistema Bibliotecario Finalese di Varigotti, Calice Ligure e Magliolo, che, dopo aver trovato gli oggetti più disparati dimenticati tra le pagine dei libri che gli utenti restituivano o donavano, hanno deciso di collezionarli.
È così che nasce la mostra “Ritrovati nei libri”, che sarà inaugurata sabato 11 febbraio alle 17.00 a Finalborgo all’Oratorio dei Disciplinati.

Moltissimi e curiosi gli oggetti esposti per pannelli tematici, che sono stati raccolti nel tempo dalla Biblioteca Mediateca Finalese: sono circa 300.000 il numero dei volumi passati tra le mani dei bibliotecari in dieci anni. I ritrovamenti vanno dal classico segnalibro ai fermacapelli, passando per i biglietti di viaggio e le ricette mediche.

“Ritrovati nei libri” è una mostra unica nel suo genere, gode del patrocinio dell’Associazione Italiana Biblioteche Liguria ed è voluta da Flavio Menardi Noguera, il curatore, che è stato direttore e animatore della Biblioteca Mediatica Finalese per vent’anni.

L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 12 marzo 2017 dal martedì alla domenica con orario 15.00 – 20.00.

Per maggiori informazioni visita il sito http://www.sbfinalese.it/.

Ogni lettore lascia un pezzo di sé nei libri che legge, lo sanno bene i volontari del Sistema Bibliotecario Finalese di Varigotti, Calice Ligure e Magliolo, che, dopo aver trovato gli oggetti più disparati dimenticati tra le pagine dei libri che gli utenti restituivano o donavano, hanno deciso di collezionarli.
È così che nasce la mostra “Ritrovati nei libri”, che sarà inaugurata sabato 11 febbraio alle 17.00 a Finalborgo all’Oratorio dei Disciplinati.

Moltissimi e curiosi gli oggetti esposti per pannelli tematici, che sono stati raccolti nel tempo dalla Biblioteca Mediateca Finalese: sono circa 300.000 il numero dei volumi passati tra le mani dei bibliotecari in dieci anni. I ritrovamenti vanno dal classico segnalibro ai fermacapelli, passando per i biglietti di viaggio e le ricette mediche.

“Ritrovati nei libri” è una mostra unica nel suo genere, gode del patrocinio dell’Associazione Italiana Biblioteche Liguria ed è voluta da Flavio Menardi Noguera, il curatore, che è stato direttore e animatore della Biblioteca Mediatica Finalese per vent’anni.

L’esposizione sarà aperta al pubblico fino al 12 marzo 2017 dal martedì alla domenica con orario 15.00 – 20.00.

Per maggiori informazioni visita il sito http://www.sbfinalese.it/.