vai al contenuto vai al footer

Nino Bernocco. Il labirinto dell’immagine

Nino Bernocco festeggia i suoi cinquant’anni di pittura con una mostra a Palazzo Ducale. Nei dipinti in mostra il suo percorso espressivo. Fino al 6 novembre 2016
Nino Bernocco

Cinquant’anni di attività, mezzo secolo di una pittura ricercata e libera, che regala paesaggi ed emozioni, con un profondo legame alla tradizione del paesaggismo ligure otto e novecentesco, ma anche una semplificazione delle forme e una libertà di segno, un'immersione nella sua densità luminosa non lontani dall'informale.

Nino Bernocco festeggia i suoi primi cinquanta anni di arte con la mostra "Nino Bernocco. Il labirinto dell’immagine", allestita fino al 6 novembre 2016 nella Sala Liguria a Palazzo Ducale.
 
Nino Bernocco nasce a Genova il 4 dicembre 1948 e studia precoce disegno e pittura. La sua prima personale è del 1968 e ottiene recensioni importanti e positive. Lasciati gli studi presso l’Istituto Chimico di Genova, si iscrive all’Accademia Ligustica di Belle Arti, dove approfondisce il pittore Graham Sutherland e sui suoi paesaggi astratti, subendone l'influenza decisiva, come nella successiva esposizione, nel 1974. Successivamente, la sua pittura si fa più materica e proprio il paesaggio ligure, con i suoi scenari marini e gli ulivi, diventano i soggetti dei suoi successivi lavori del periodo post-informale naturalistico.
Più di recente, nel 2009, è stato incluso tra i venti pittori italiani nel volume "Paesaggi - Le stanze della memoria” edito da Giorgio Mondadori.

I dipinti in mostra vanno dalle opere storiche ai lavori più recenti e ben rappresentano il percorso dell’artista.
La mostra è accompagnata da un ricco catalogo con i contributi critici di Philippe Daverio, Silvio Ferrari e Gianfranco Bruno, edito dalla Fondazione De Ferrari.
Per informazioni sulla mostra: http://www.palazzoducale.genova.it