vai al contenuto vai al footer

Hommage à Paganini 2015

Una rassegna musicale che celebra l’intenso legame tra il genio genovese del violino e la sua città. Sette venerdì in musica nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi a Genova e tre repliche nel ponente cittadino. Dal 2 ottobre al 22 novembre 2015
In Mo Yang

L'intenso legame tra il genio genovese del violino e la sua città viene celebrato, dal 2010, con la rassegna Hommage à Paganini, organizzata dall'associazione Amici di Paganini, con la direzione artistica del Maestro Cristiano Gualco.

L'obiettivo è far conoscere l'originalità e il valore della musica paganiniana e la sua feconda eredità. Sette gli appuntamenti con cadenza settimanale, ogni venerdì alle 20.30 nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi a Genova, e tre repliche in altrettanti luoghi del ponente cittadino, fino al 22 novembre; ad esibirsi artisti di spessore nazionale e internazionale e giovani e talentuosi musicisti emergenti.

Grande novità di questa sesta edizione l’apertura alle contaminazioni musicali e in particolare al jazz e al teatro.

La serata di apertura di venerdì 2 ottobre è affidata al vincitore del 54° "Premio Paganini": In Mo Yang si esibirà con il prestigioso Guarnieri del Gesù chiamato "Il Cannone", ovvero il violino di Niccolò Paganini, conservato a Palazzo Tursi e appena rientrato dalla trasferta milanese a Expo 2015.

Il secondo appuntamento è all’insegna dell’improvvisazione: protagonisti di "Un duello pianistico" sulle note di Bach fino ad arrivare ai Beatles sono il jazzista Andrea Pozza e il pianista classico Sergio Ciomei. Questo concerto sarà replicato il giorno successivo, sabato 10 ottobre, al Teatro Verdi di Genova Sestri Ponente alle 21.
Il terzo appuntamento è affidato al violinista ucraino Oleksandr Pushkarenko che eseguirà brani di Paganini, di Cesar Frank, Camille Saint Saens ed Eugène Ysaÿe e sarà accompagnato al pianoforte da Dario Bonuccelli. Il concerto sarà replicato il giorno successivo, sabato 17 ottobre, a Villa Serra Doria, a Genova Sampierdarena, alle 17.
Nel concerto successivo a esibirsi sarà esclusivamente la chitarra del turco Eren Sualp, vincitore del Concorso Pittaluga di Alessandria, uno dei premi più importanti in Europa tra quelli dedicati a questo strumento.

Il quinto appuntamento, venerdì 6 novembre, sarà l’occasione per ascoltare il Quartetto Fauves, quartetto d’archi italiano con un nome che si ispira a un gruppo di pittori francesi che, all’inizio del XX secolo, vollero superare i precedenti stili pittorici attraverso un innovativo uso dei colori. Ispirato da tutto questo, il Quartetto Fauves vuole condividere con gli ascoltatori, grazie ai colori musicali, un’intensa esperienza emotiva.

Venerdì 13 novembre in programma l'atteso ritorno del musicattore Luigi Maio che, accompagnato da musicisti straordinari, propone “Inferno da Camera”, uno spettacolo che coniuga ironia e virtuosismo.
Chiude la rassegna un inedito duo pianistico formato da Andrea Bacchetti ed Elisa Tomellini che si esibiranno venerdì 20 novembre all’Oratorio di San Martino di Genova Pegli alle 17.00 e domenica 22 a Palazzo Tursi.

Il calendario completo dei concerti su www.niccolopaganini.it.