vai al contenuto vai al footer

Alla Wolfsoniana tra futurismo e interior design

"Quattro libri, quattro storie tra futurismo e interior design" è il ciclo di incontri a ingresso libero e gratuito della Wolfsoniana di Nervi. Si prende spunto da libri di recente pubblicazione per parlare di arte, design e futurismo
Quattro libri, quattro storie tra futurismo e interior design

Quattro storie diverse dalle quali partire per un viaggio attraverso arte, futurismo e interior design tra Ottocento e Novecento.

Si inizia mercoledì 13 maggio con Dario Matteoni, storico e critico dell'arte, direttore dei Musei Nazionali di Pisa, chiamato a ripercorrere le tappe principali della carriera artistica di Osvaldo Peruzzi, dall'incontro con Marinetti nel 1929 fino alla produzione degli anni settanta e ottanta. L'occasione è l'uscita del catalogo ragionato dell'opera del pittore livornese curato da Matteoni stesso.

Giovedì 21 il protagonista è Giuseppe Fabbri, giornalista, scrittore e promotore di una breve ma intensa stagione creativa di ceramiche di stampo futurista. Di recente è stato pubblicato il suo libro "La felicità al 101° piano", commedia futurista del 1928, rimasta inedita fino ad oggi. Il volume è completato da scritti che ricostruiscono la vita, la bibliografia e le opere dell'autore - anche attraverso ampi stralci della sua interessante corrispondenza - fornendo materiali preziosi per un approfondimento del movimento futurista emiliano-romagnolo.

Giovedì 28 maggio Davide Alaimo e Silvia Mira ripercorrono le tappe salienti della lunga attività produttiva del mobilificio torinese Martinotti-Colli da cui uscirono gli arredi per alcuni tra i più prestigiosi e raffinati interni italiani del Novecento.

Chiude la rassegna, mercoledì 10 giugno, la storia di Henry Thomas Peters, mobiliere inglese trapiantato in Italia, ebanista di fiducia dei Savoia e dell'alta aristocrazia genovese, precursore della rivoluzione industriale. Relatrice l'autrice del libro "Henry Thomas Peters e l'industria del mobile nell'Ottocento", Antonella Rathschuler.

Gli incontri sono a ingresso libero e gratuito. L'appuntamento è alle 17.45 alla Wolfsoniana di Genova Nervi, in via Serra Groppallo 4.

Documenti Allegati