vai al contenuto vai al footer

Festival della criminologia

A Palazzo Ducale di Genova una due giorni all’insegna del noir: convegni, analisi, simulazioni e un inedito tour interattivo per i vicoli del centro storico saliti alla ribalta per fatti di sangue tutti genovesi. Sabato 13 e domenica 14 gennaio 2018
Festival della criminologia

A Palazzo Ducale, una delle location più prestigiose di Genova, sabato 13 e domenica 14 gennaio 2018 è in programma una due giorni all’insegna del nero con il Festival della Criminologia. Molte le conferenze e le lezioni su criminologia e psichiatria forense, ma non mancheranno laboratori e perfino un tour interattivo.

Si inizia sabato 13 gennaio nella Sala del Minor Consiglio con un simulatore di intervista nei casi di presunto abuso sessuale (ore 9.30), modo per approfondire da un punto di vista inedito un tema attuale e discusso quale la violenza sulle donne. Sarà condotta, poi, un’analisi fra i meandri della mente del reo (ore 10.30), un percorso fra la necessità di confessione e la psicologia delle false ammissioni; sarà, inoltre, illustrato lo svolgimento di una perizia psichiatrica (ore 11.30), per apprendere i rudimenti della psicodiagnostica e il suo contributo alla valutazione della responsabilità penale. La giornata prosegue nel Salone del Maggior Consiglio con un viaggio nella mente di un terrorista (ore 17) e termina in una dimensione più locale: Genova diventa protagonista in una tavola rotonda fra narrativa e realtà (ore 18.45) e nell’illustrazione del caso Donato Bilancia a quasi vent’anni dal suo arresto (ore 21).

Domenica 14 gennaio propone un laboratorio sulla scena del crimine con la polizia scientifica di Genova (ore 12) e per una lezione sull’uso del DNA nelle investigazioni criminali (ore 11). In programma, poi, un inedito tour: alle ore 14.30 tutti alla scoperta dei cold case nei vicoli di Genova con il cronaca nera tour. Ci saranno, infine, analisi sugli usi e abusi della follia nei processi di mafia e del mondo sotto copertura con l’incontro Io vivo nell’ombra e il Comandante Alfa.