vai al contenuto vai al footer

Una serata al Carlo Felice in memoria di Paolo Villaggio

Il 21 settembre 2017 molti ospiti a Genova per ricordare il grande comico scomparso lo scorso 3 luglio
Una serata al Carlo Felice in memoria di Paolo Villaggio

Una serata dedicata a Paolo Villaggio, per celebrarne e ricordarne la figura di attore, di scrittore, di comico, di uomo di cultura.

Perché Paolo Villaggio, scomparso lo scorso 3 luglio a 84 anni, non è stato semplicemente l’inventore del ragionier Ugo Fantozzi, il personaggio che, in una serie di film, ha caratterizzato tutti i pregi e i difetti degli italiani e le assurdità della vita contemporanea. E’ stato un pezzo importante della Tv (diventò famoso nel programma d'intrattenimento “Quelli della domenica”, dove interpretava il Professor Kranz), del cinema (oltre alla serie di Fantozzi, ha lavorato con registi come Federico Fellini, Marco Ferreri, Lina Wertmüller, Ermanno Olmi e Mario Monicelli), della canzone (era amico di Fabrizio De André e con lui scrisse canzoni come Carlo Martello e “Il fannullone”) e del teatro italiano, oltre che un grande genovese.

Per comprendere a fondo Paolo Villaggio e per ricordarne la figura, giovedì 21 settembre 2017 alle ore 20.30 è stata così organizzata da Regione Liguria, di concerto con il Comune di Genova, una serata al Teatro Carlo Felice. Con la direzione artistica di Margherita Rubino, e con la presenza della moglie Maura e dei figli Pierfrancesco ed Elisabetta, saranno molti gli ospiti sul palco che racconteranno storie e aneddoti legati a Paolo Villaggio: Tullio Solenghi, che condurrà la serata, Renzo Arbore ricorderà Villaggio con musica e sketch, Dori Ghezzi racconterà il legame con Fabrizio De André. La seconda parte della serata vedrà la partecipazione di Gino Paoli, amico dell’artista, che celebrerà Villaggio con un omaggio alla canzone d’autore ligure, cantando alcuni dei più bei brani di cantautori genovesi come Bindi, Tenco e lo stesso Paoli. Sul palco, accanto a Solenghi, anche il manager internazionale Paolo Fresco, già presidente della FIAT, compagno di classe al liceo D’Oria e storico amico di Villaggio, che ricorderà i tempi della scuola. Per non dimenticare invece l’esperienza di Villaggio alla Baistrocchi, compagnia con cui ha esordito e che lo ha lanciato nel mondo dello spettacolo, interverrà il regista e autore Edo Quistelli. Verrà ovviamente ricordata una delle grandi passioni di Villaggio, quella per la Sampdoria: la società calcistica genovese donerà una maglietta celebrativa. Sul palco saranno presenti Marco Lanna e Pietro Vierchowod, due dei giocatori blucerchiati che conquistarono lo scudetto nel 1991.
La serata, a ingresso libero, si avvale della collaborazione de Il Secolo XIX come media partner: Villaggio collaborava con il quotidiano genovese, e durante la serata verranno letti alcuni articoli che raccontano soprattutto il rapporto di Villaggio con la sua città natale