vai al contenuto vai al footer

Istituti storici della resistenza

Gli Istituti Storici per la Resistenza della Liguria sono quattro e hanno sede nei capoluoghi di Provincia.

Il Piano Triennale di valorizzazione culturale 2011-2013, di cui alla legge regionale 31 ottobre 2006 n. 33 (Testo Unico in materia di cultura), approvato con deliberazione del Consiglio regionale 12 luglio 2011, n. 17, riconosce il ruolo assunto dagli Istituti Storici della Resistenza nell’ambito delle istituzioni culturali.

Un ruolo particolare viene riservato all’Istituto Ligure per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Genova, che svolge un’importante attività di ricerca storica e di coordinamento con la sede nazionale dell’Istituto Nazionale per la Storia del Movimento di Liberazione in Italia e con quelle provinciali presenti sul territorio. All'Istituto stesso è attribuito il ruolo di coordinatore, sul territorio, per la realizzazione dei progetti riconosciuti di interesse regionale elaborati dagli Istituti della Resistenza in occasione delle celebrazioni del Giorno della Memoria (27 gennaio), della Festa della Liberazione (25 aprile) e della Festa della Repubblica (2 giugno).

La Regione Liguria ha assegnato all'Istituto anche l'incarico di proseguire l’attività in materia di acquisizione, conservazione e valorizzazione dei materiali documentali relativi alla storia contemporanea, con particolare riferimento alla memoria della Resistenza e alla guerra di Liberazione, al fine di promuoverne presso le scuole e la popolazione tutta, lo studio e la conoscenza per lo sviluppo della democrazia e di una corretta partecipazione popolare alle attività politiche della Regione.

 

Per approfondire

Istituti storici della Resistenza in Liguria