vai al contenuto vai al footer

Ritrovamento di Mosè
attribuito a Gian Lorenzo Bertolotto, olio su tela, XVII/XVIII secolo

In data 21 novembre 2008 su segnalazione della Soprintendenza per il Patrimonio Storico Artistico ed Etnoantropologico della Liguria, gli operatori del Laboratorio di Restauro della Regione Liguria si sono recati presso il Convento dei Padri Cappuccini di Genova Quarto per visionare le opere Scena biblica e Nascita di Maria, attribuite a Gian Lorenzo Bertolotto (1640-1720) e custodite nella sacrestia del Convento. A seguito di una relazione dettagliata sulla condizione delle opere e sul progetto di restauro il Convento dei Padri Cappuccini si è adoperato per l’ottenimento del nulla osta da parte della Soprintendenza per i Beni Storici (ovvero l’autorizzazione al restauro dei dipinti su tela ai sensi del D.lgs. 42/2004 - Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, ex art. 10 comma 1).

Entrambe le opere, in cattive condizioni di conservazione, avevano subito pesanti ridipinture che ne avevano modificato l’originaria iconografia per cui l’intervento di restauro ha restituito alle opere i  vecchi soggetti biblici: Mosè fa scaturire l’acqua dalla fonte e il Ritrovamento di Mosè.

Nella scheda tecnica allegata è possibile approfondire nel dettaglio l’iter del lavoro svolto sul dipinto raffigurante il Ritrovamento di Mosè, con la descrizione puntuale delle indagini preliminari effettuate, dello stato di conservazione originario dell'opera, delle osservazioni realizzate con luce normale, radente, di Wood e dell’intervento di restauro vero e proprio.

La tela Ritrovamento di Mosè, insieme a Mosè fa scaturire l’acqua dalla fonte, è stata consegnata il 10 febbraio 2011 al proprietario e nella galleria delle immagini è possibile vedere una selezione del materiale fotografico relativo agli interventi effettuati dagli operatori del Laboratorio.