vai al contenuto vai al footer

Progetto ARTisART

Il progetto ArtisArt del Programma Italia-Francia Alcotra 2007-2013 ha come obiettivo quello di promuovere la cultura materiale, l'artigianato locale e di realizzare percorsi tematici per la valorizzazione dei musei legati alla produzione della ceramica e del vetro, attività che identificano il territorio di riferimento con prodotti di valore storico-artistico, oltre che produttivo, e del quale costituiscono ancora oggi la "vocazione" e un'attrattiva di richiamo turistico-culturale.

Per consentire la possibilità di raggiungere i luoghi prescelti sono stati realizzati prodotti finalizzati a comunicare dei percorsi e fornire un valido supporto di visita, delle mappe tematiche dedicate alla ceramica e al vetro che collegano le realtà museali con le manifatture e gli artigiani ancora attivi in Liguria.

Nella gestione del progetto ArtisArt è stata data grande attenzione alla parte didattica e in particolare all'attivazione di laboratori. Questi, uno relativo al vetro ad Altare e uno alla ceramica a Badalucco, sono stati allestiti secondo i criteri della creatività e della conoscenza, volutamente identificati come spazi in cui vengono sperimentate le attività pratiche, creative e intellettuali.

In questo modo i laboratori sono divenuti una pratica d'eccellenza per la trasmissione di temi e le opere d'arte realizzate sono divenute esse stesse strumento educativo di altissimo valore culturale sulle quali costruire quella che viene definita "ginnastica mentale". Un filmato ne documenta le fasi di realizzazione.

Per valorizzare la produzione ceramica ligure sono state inoltre ricercate nuove proposte didattiche, conformi a ogni sensibilità e idonee a ogni fascia d'età, per trasmettere una cultura pluridisciplinare. Vedere ascoltare e toccare rappresentano le principali modalità di percezione nella costruzione delle strutture di conoscenza che sovrintendono al processo dell'apprendimento ed è per far fronte a queste esigenze che è stata realizzata una "scatola" didattica, atta a fornire le informazioni sulle tecniche di lavorazione, decorazione e finitura della ceramica.

Il progetto nasce dall'idea di creare uno strumento didattico per avvicinare alla ceramica gli allievi delle scuole di primo e secondo grado e per offrire ai musei che conservano questo tipologia di bene un moderno supporto di conoscenza. La scatola, che si può aprire in tre ante, è un vero e proprio laboratorio portatile capace di offrire un facile approccio alla materia, a partire dalla conoscenza degli stili storici, riprodotti su sei piastrelle estraibili, corredate da altrettanti pieghevoli illustrativi. Il corredo  comprende inoltre materiali esemplificativi delle varie fasi di lavorazione dall'argilla al biscotto, al prodotto finito. Le tecniche sono illustrate nelle diverse esecuzioni: lastra, colombino, tornio e mano libera. Apposite piastrelle mostrano inoltre i possibili tipi di rivestimento: graffita, ingobbio, maiolica, sottovetrina.

A complemento è stata realizzata un'agevole pubblicazione che introduce alle diverse tecniche e decori della ceramica e alla storia secolare della produzione ligure. Per documentare l'utilizzo della scatola didattica da parte dei docenti e degli allievi è stato realizzato un video presso la scuola di Ceramica di Albisola Superiore.